La Diocesi Tuscolana senza più parroci. Il Vescovo Martinelli vuota il sacco

Pubblicato: Sabato, 24 Luglio 2021 - Federico Smacchi

FRASCATI (attualità) - Il Monsignore spiega le motivazioni alla base della nuova impostazione della Diocesi Tuscolana

ilmamilio.it - contenuto esclusivo 

“Da settembre le quattro parrocchie di Grottaferrata avranno in comune il parroco, cioè me”, così in un post su Facebook Don Claudio riportava la notizia di una nuova impostazione della Diocesi Tuscolana, che vede Don James e Don Pierguido uscire dal territorio criptense per andare a servizio di altre comunità bisognose di un parroco.

parcoUlivi pubb3 ilmamilio

È pertanto emerso il tema della crisi vocazionale (non ci sono abbastanza preti e sacerdoti?), sul quale è lo stesso Vescovo di Frascati a fare chiarezza in quest’intervista.

Si parla di crisi vocazionale, in cui sempre meno persone intraprendono la vita ecclesiastica. È questa la motivazione alla base dello “spostamento” di Don James e Don Pierguido verso altre comunità?

“La crisi vocazionale c’è, ma non è il motivo principale per cui abbiamo deciso di lasciare soltanto Don Claudio come parroco per le quattro parrocchie di Grottaferrata. Bensì la ricerca e l’obiettivo di unitarietà all’interno della Diocesi Tuscolana. Una Diocesi che è sempre stata molto unita, aldilà dei confini che separano i singoli comuni e le singole parrocchie”.

gottodoro mamilio

“La scelta di portare Don James e Don Pierguido, che ringrazio per la loro disponibilità, al di fuori di Grottaferrata (ma all’interno della Diocesi) non è stata guidata da una scarsità del clero, ma dall’esigenza di offrire un servizio pastorale più unito, interconnesso, interparrocchiale, in un processo che con la creazione delle unità pastorali 5 anni fa sta continuando. Una novità per la nostra Diocesi, che però nel resto Italia, compresa la vicina Roma, ha già preso piede da tempo”.

Quindi come motiva questa decisione, sulla quale numerosi fedeli stanno esprimendo perplessità attraverso i social?

“Anche la Chiesa deve tenere conto dei tempi che stiamo vivendo, delle situazione odierne. Le persone al giorno d’oggi non sono più legate a una singola parrocchia, sfumano i confini parrocchiali che troppo spesso vengono dimenticati dagli stessi fedeli”.

“Si celebrano battesimi, matrimoni e sacramenti in parrocchie diverse da quelle di appartenenza per diverse motivazioni, spesso esigenze personali. Anche da queste considerazioni muove il bisogno di ricercare unità, negli intenti e nella qualità dei servizi offerti, in tutta la Diocesi. Se poi oltrepassiamo la motivazione sociale, è lo stesso Papa Francesco a chiederci di attuare questo processo con le sue encicliche, nonché la fede cristiana in sé: l’interconnessione tra i fedeli data dal battesimo e dei sacramenti si deve riflettere anche nel lavoro operativo delle parrocchie”.

C’è qualcosa che vorrebbe dire ai fedeli grottaferratesi?

“Grottaferrata avrà un’esperienza pastorale che definisco “pilota” per la nostra Diocesi, indicherà le strade che in futuro potremmo percorrere. Il parroco si avvarrà dei sacerdoti, per lo più studenti, e della collaborazione dei fedeli, che sarà fondamentale. La sfida sarà quella di risvegliare la coscienza di ciascun cristiano: dobbiamo metterci al servizio gli uni degli altri anche al di fuori della propria cerchia parentale. I bisognosi sono aumentati di molto a causa della pandemia”.

Banner Muccheria

“Vorrei cogliere l’occasione per sottolineare che sì, il parroco è una figura molto importante, ma non bisogna dimenticare il suo ruolo. I fedeli devono ricordare che il sacerdote, il prete, sono figure di passaggio, che li portano verso il Signore e portano il Signore verso di loro. Sarà importante riscoprire l’attaccamento il Signore, e non tanto verso la figura umana che ne veicola il verbo”.

freeTime giugno2021

“Ci sarà comunque tempo, da qui a settembre, per rincontrare i fedeli e spiegare nuovamente quanto annunciato domenica scorsa nelle quattro parrocchie grottaferratesi”. 

colline centroestivo2 ilmamilio

 

 

 

 


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna