MARINO (politica) - L'esponente di Liberi e Uguali: "Dopo due anni di amministrazione grillina, non pensavo che si potesse addirittura peggiorare"

ilmamilio.it

 

Le piccole frazioni, grandi e piccole del Comune di Marino, con “pochi servizi”. A denunciarlo è Marco Comandini, esponente territoriali di Liberi e Uguali: “Dopo due anni di amministrazione grillina, guidata dal primo cittadino Carlo Colizza, non pensavo che si potesse addirittura peggiorare: una raccolta differenziata porta a porta che stenta a decollare, un ecocentro già costato soldi ma non ancora realizzato, un territorio cittadino sporco e trascurato, con consiglieri di maggioranza pentastellata solamente intenti a mettere foto di quei pochi lavori ordinari fatti passare per straordinari”. Comandini passa poi a parlare delle frazioni più piccole: “In questo difficile contesto, le frazioni di Castelluccia e Fontana Sala non fanno assolutamente eccezione rispetto a Frattocchie, e sembrano in uno stato di totale abbandono. Eppure in campagna elettorale si era promesso molto ad iniziare dal completamento dei marciapiedi sulla Via Nettunense e non solo. Insomma, l'attenzione del Movimento Cinque Stelle per le piccole frazione è stata praticamente nulla”, conclude l'esponente  di Liberi e Uguali.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

 

gottodoroMARINO (attualità) - La segnalazione di uno nostro lettore suggerisce un paio di domande decisamente interessanti. Che meriterebbero risposte

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Da un nostro lettore in vacanza in Trentino, riceviamo e pubblichiamo.

"Gentile direttore,

le invio con un certo piacere ma anche con una punta di delusione la foto che trova in allegato.

Ho scattato questa foto in una Coop Trentino, in un paese tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa. Ebbene, alla ricerca di vini bianchi trentini ed altoatesini di mio gusto, scorrendo i vari Chardonnay, Pinot, Müller-Thurgau e Gewürztraminer, mi sono accorto che - per scelta precisa del supermarket dove mi trovavo - i vini extra regionali erano davvero pochi. Non più di una decina.

Tra questi, da marinese, ho notato con sincero piacere un Marino doc di Gotto D'Oro, che vedrà spiccare con la sua etichetta gialla nella parte bassa della foto. Nessun altro bianco dei Castelli romani era presente.

Oltre dunque al piacere di trovare così distante dai Castelli romani un vino proveniente proprio dalle mie terre, mi sono chiesto come mai non fossero presenti altri rappresentanti della nostra bella e variegata zona di produzione che, tra l'altro, si vanta di avere una nomea ed una fama piuttosto radicate a livello internazionale.

 

 

 

 

Ho girato altri supermarket della zona e, in tutta franchezza, ho trovato situazioni molto simili a quella descritta.

Ora, pur nella certezza che i supermercati del Trentino ed Alto Adige - giustamente - puntino forte sui prodotti delle loro terre, mi vengono in mente due questioni:

1. Perché da noi è raro trovare una così ricca selezione di vini locali e non vengono attuate politiche - anche dai consorzi ma pure dalle stesse istituzioni locali - che favoriscono la promozione dei nostri prodotti?

doffizi

2. Come mai, fuori zona è così "raro" trovare vini provenienti dai Castelli romani quando sappiamo che comunque la produzione locale è ricca, variegata e ricercata e che in questi ultimi anni particolarmente ci sono decine di piccole cantine che producono vini di assoluta e riconosciuta qualità? E perché, comunque, quando troviamo un Marino, un Frascati o un Velletri fuori zona si tratta sempre di cantine da grande distribuzione?

Insomma, il senso è che quando viaggio mi piacerebbe inorgoglirmi dei prodotti della mia terra come può accadere ad un altoatesino quando entra in qualsiasi dei nostri supermercati trovando sui nostri scaffali almeno 3-4 differenti etichette di Müller-Thurgau.

Grazie per l'attenzione".

bcc mutuo

 

 

POMEZIA (attualità) - Nuovi disagi in arrivo per i pendolari a fine mese

ilmamilio.it

piu copiato bis

Nuovi disagi in vista per la circolazione ferroviaria. Oltre all'intervento che dal 30 luglio al 19 agosto, come noto, ha interrotto la linea Ciampino-Albano Laziale su una delle tre tratte castellane della FL4 (LEGGI Ferrovia Ciampino-Albano Laziale interrotta dal 30 luglio al 19 agosto - DOVE FERMANO I BUS SOSTITUTIVI), da fine agosto e per qualche giorno ulteriori difficoltà si registreranno sulla FL7, Roma-Campoleone-Latina-Formia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal 30 agosto al 3 settembre la circolazione sarà infatti interrotta tra le stazioni di Pomezia e Torricola per interventi di manutenzione straordinaria. I treni terminano la corsa e avranno origine da Campoleone. I viaggiatori potranno muoversi con bus sostitutivi con  tra Campoleone e Cecchina - nel territorio comunale di Albano Laziale - dove potranno quindi raggiungere la stazione dell linea

doffizi

 

recupero pixo marinoMARINO (cronaca) - Per la 29enne conducente per fortuna solo tanto spavento e poche conseguenze

ilmamilio.it

Sono servire diverse ore di lavoro ai mezzi speciali di soccorso per recuperare la Nissan Pixo della 29enne che venerdì sera era uscita di strada, lungo via Romana, volando per diversi metri e finendo nella scarpata.

LEGGI Marino: 29enne sbanda e finisce nella scarpata ribaltandosi. Un volo di almeno 5 metri nel vuoto

Le operazioni, svoltesi sabato mattina, hanno consentito il recupero del mezzo, gravemente danneggiato. Per la guidatrice invece, fortunatamente solo tanto spavento e qualche ora di osservazione presso l'ospedale "San Giuseppe" di Albano Laziale. A provocare l'incidente è stato probabilmente anche il fondo reso viscido dalla pioggia delle strada che scende verso Ciampino.

doffizi

 
 

 

 

 

Ad operare il recupero il deposito giudiziario di Marino con la collaborazione della polizia locale che ha regolato in traffico per il tempo necessario all'intervento. A rendere meno drammatico il bilancio dell'accaduto, con la Pixo che dopo essere volata di sotto per almeno 5 metri si è anche ribaltata, certamente la fitta vegetazione nella scarpata che ha attutito la caduta. Poteva insomma andare molto peggio.

 

Sottocategorie