Grottaferrata, Lega su installazione 5G e Parco Patmos: richieste e riflessioni

Pubblicato: Mercoledì, 24 Luglio 2019 - redazione politica

GROTTAFERRATA (politica) - Il partito fa le sue 'raccomandazioni extraconsiliari' in vista del prossimo consiglio comunale

ilmamilio.it – nota stampa

Dalla Lega - Salvini Premier di Grottaferrata Riceviamo e pubblichiamo

"Finalmente torna a riunirsi il Consiglio Comunale di Grottaferrata dopo oltre 2 mesi; come Lega proviamo a fare delle raccomandazioni al Sindaco a mezzo stampa non avendo la possibilità di farle in aula in quanto non rappresentati.

La prima raccomandazione riguarda una problematica di salute della cittadinanza tutta e cioè l’installazione delle antenne per la tecnologia 5G su cui studi importanti e certificati stanno affermando la forte pericolosità di questi impianti soprattutto per i bambini, tanto che alcuni comuni ne hanno sospeso la sperimentazione sul proprio territorio. Come Lega, senza alcuna vena polemica, soprattutto grazie alla nostra responsabile per i temi ambientali, Patrizia Felicioni, abbiamo richiesto a più riprese già a partire dal marzo scorso un incontro con il Sindaco al fine di capire quali siano gli intendimenti dell’Amministrazione in merito a questo tema. Tra l’altro nella prima lettera inviata a fine marzo chiedevamo anche di discutere l’aggiornamento del Regolamento Antenne a Tutela dei Cittadini fermo al dicembre 2005 e quindi non al passo con i tempi.

Dopo la prima lettera di fine marzo e dopo il sollecito di giugno il 2 Luglio alle 17.00 eravamo arrivati ad un appuntamento al quale ci siamo presentati sia con la già citata responsabile Patrizia Felicioni che con il coordinatore Rodolfo Mariotti. Purtroppo abbiamo aspettato inutilmente per circa 40 minuti fino a quando ci è stato detto che per impegni successivi del Sindaco non si poteva più fare l’incontro e che se volevamo potevamo provare ad aspettare ancora. Ovviamente ce ne siamo andati perché il rispetto se lo chiede lo si deve anche dare e dimostrare.

Abbiamo evitato di sbraitare con comunicati di fuoco perché è talmente forte la nostra preoccupazione su questa tematica, in virtù dei dati di cui siamo in possesso, che responsabilmente cerchiamo fino alla fine un confronto con l’Amministrazione avendo in testa esclusivamente la salute dei nostri concittadini. Oggi abbiamo deciso di provare la carta della “raccomandazione” extraconsiliare sperando che domani verrà raccolta. Se rimarremo ancora inascoltati o non rispettati ovviamente dovremo cercare altre strade pensando anche alla creazione di un comitato civico ed eventuali forme di mobilitazione sul territorio.

La seconda raccomandazione riguarda quanto pubblicato sul sito del Comune in merito ai lavori di demolizione del muro del Parco Patmos. Ad un certo punto il comunicato del Comune recita testualmente: “al completamente dell’opera, la gestione del parco sarà affidata alle associazioni cittadine che hanno partecipato a un bando ad hoc, finanziato dalla Regione Lazio”. Sinceramente non ricordiamo nessun bando ad hoc fatto per la gestione del Parco Patmos bensì quello finanziato per il progetto di sistemazione del Parco. Il tema della gestione dei Parchi purtroppo a Grottaferrata è rilevante e il risultato è che ad oggi ancora molti di essi sono chiusi. Speriamo che stavolta il risultato possa essere diverso; avere dei luoghi dove i ragazzi, ma le persone di tutte le età anche, possano incontrarsi tranquilli sotto l’occhio vigile di chi gestisce i luoghi stessi va verso il concetto di sicurezza sociale a noi estremamente caro".

(nella foto: Patrizia Felicioni)

Leggi anche:  Grottaferrata, dopo due mesi e mezzo torna il consiglio comunale. Novità sul sostituto di Di Bernardo?

consorzio ro.ma

 

 

 


Commenti  

#1 ilcopyright 2019-07-26 06:40
del selezionatore dei commenti non produce utili, ma brutte impressioni ;-)
Per chi fa politica e/o parla di politica, l'impressione è tutto :eek:
Ai legaioli di grotta (copie anomale) una richiesta&riflessione&raccomandazione :lol:
Se una nuova tecnologia viene installata nei pressi di luoghi destinati all'aggregazione (case&scuole&parchi ecc) è cosa buona e giusta "verificare" se questa "aggiunta" sia sostenibile&sicura :lol:
Prima si verifica lo stato attuale ( inquinamento elettromagnetico e ..) solo dopo, se i dati lo.consentono, si installa una nuova fonte di inquinamento. È in queste piccoleGrandi decisioni che un politico si differenzia dal politicante
Nel 2014 /15 si straparlava per la distanza delle "slot " da scuole e parchi
Nel 2019 si fa commedia su una facile verifica .....se si vuole
A Grottaferrata ci vorrebbe un vero "dosso" che limiti lo straparlare e qualche giorno di ferie
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna