VIDEO/FOTO-Genzano | Inferno di fuoco in via Napoli-via Montegiove Nuovo, fiamme vicino alle case e alla strada.

Pubblicato: Sabato, 02 Luglio 2022 - redazione attualità
 
  •  Genzano (attualità) - Sono stati salvati e portati in salvo alcuni animali, dei cani e un cavallo.
     
    ilmamilio.it
     
    Un ampio e pericoloso incendio è divampato  in via Montegiove Nuovo, vicino alle case, palazzine, ville e al centro commerciale Eurospin.
     
     
    Al momento la strada è chiusa dalla polizia locale in entrambe le direzioni. Il rogo è divampato dai terreni incolti di via Napoli e si è velocemente sviluppato verso il centro abitato della strada provinciale, avvicinandosi minacciosamente agli edifici, terreni agricoli e strutture rurali, bruciando di tutto, alberi, frutteti, uliveti, prati incolti.
    centroEstivo freeTime ilmamiliovivace3 banner ilmamilio
     
    Sono stati salvati e portati in salvo alcuni animali, dei cani e un cavallo. Al lavoro i vigili del fuoco di Velletri, la protezione civile di Genzano e sono state richieste molte altre autobotti dai distaccamenti e gruppi di volontari dei comuni vicini, sono sul posto anche gli agenti del commissariato di Polizia genzanese. 
    Sono arrivati ora anche mezzi aerei di pompieri e protezione civile visto che il fuoco ha tagliato la strada attraversando verso la zona del Monte Due Torri
     
    Più punti incendiati, gente chiusa in casa, altri le hanno abbandonate in preda al panico.
     
    Aggiornamento ore 16.45 - L'elicottero dei Vigili del Fuoco continua a pescare acqua nel lago di Nemi per versarla sul fronte dell'incendio di Genzano che ha toccato via Palermo via Napoli via Monte Giove nuovo (GUARDA LE FOTO)
     
    Aggiornamento ore 17.20 -Le volanti del locale commissariato le pattuglie della polizia locale e i carabinieri di Genzano stanno pattugliando e presidiando le zone vicino le case,  ville, palazzine,  attività commerciali, la  sala del regno dei testimoni di Geova insieme alla protezione civile ed i pompieri per evitare che le fiamme invadono i terreni , proprietà private e le abitazioni.  Le operazioni sono ancora in corso visto che l'incendio si è sviluppato notevolmente anche in altre zone e strade a causa del vento che cambia di continuo . Dall'alto sono stati fatti  oltre 20 sganci da parte delle elicottero dei vigili del fuoco che ha pescato l'acqua al vicino lago di Nemi.  Molta gente è ancora in strada e stanno arrivando anche altre autobotti dei gruppi di Protezione Civile dei comuni vicini. I primi ad intervenire sul posto sono stati i pompieri di Velletri e la Protezione Civile di Genzano con i mezzi antincendio a protezione delle case e strutture mentre la polizia locale chiudeva le strade.
     
    Aggiornamento ore 18.10 - Ora sono due gli elicotteri ad operare sull'incendio di Genzano, che non si riesce a domare visto la particolarità della zona fatta a Vallata molto interna e difficoltosa da raggiungere con i mezzi e uomini da terra. Sul posto, oltre l'elicottero dei Vigili del Fuoco, è giunto da poco per sganciare acqua anche l'elicottero della protezione civile regionale.
     
    Potrebbe essere un'immagine raffigurante incendio e attività all'aperto
     
    Aggiornamento ore 19 - Oltre 40 gli sganci dei due elicotteri ancora in azione tutt'ora. " E tutto questo sotto forma economica ricadrà su tutti noi poveri cittadini - ha commentato un imprenditore agricolo della zona. visto che ogni sgancio d'acqua di un elicottero costa migliaia di euro alle finanze pubbliche alle nostre tasche ed un immane  danno ambientale per via dell'area verde distrutta dal fuoco,  con i frutteti, vigneti, uliveti , le colture , i prati e giardini verdi andati distrutti.  E poi piange il cuore a vedere tutte le migliaia di litri di acqua pescati dal lago di Nemi già in perenne affanno idrico da molti anni come anche quello di Castel  Gandolfo. Che tristezza questi piromani dolosi o incauti che siano" .
     
    Intanto la polizia sta accertando il punto esatto da dove è partito il primo fronte del fuoco e come possa essersi innescato.  Tra le ipotesi un fuoco acceso per pulire vegetazione e sfalci privati sfuggito di mano, una sorta di brace accesa all'ora di pranzo non controllata o un piromane o più forse ragazzini malintenzionati che lo hanno acceso volontariamente. È stato individuato un punto di partenza del fuoco tra due terreni al di sotto di via Napoli.
    Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, albero e attività all'aperto
     
    Aggiornamento ore 21 -  È stato infine bonificato intorno alle 20.30 il violento e vasto incendio di via Montegiove Nuovo che ha coinvolto anche via Napoli via Palermo e via Colle degli Ulivi a Genzano a ridosso del centro abitato.  Ci sono volute sei ore di lavoro e circa 40 sganci di due elicotteri dall' alto.  Al lavoro i Pompieri di Velletri , le Protezioni Civili di Genzano, Ariccia, Albano, Castel Gandolfo,  con molte autobotti. Una cinquantina gli operatori sul posto, piú la Polizia di Stato, la Municipale ed i Carabinieri per dare sostegno alle operazioni di spegnimento e soprattutto a protezione di case , strutture ricettive, palazzine,  aziende agricole . I danni sono ingenti a terreni , colture,  alberi, frutteti, uliveti,  terreni di privati . 
    Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto
     
    C'è stato anche qualche malore sul posto a causa del forte fumo, con  intervento di alcune ambulanze nel 118. Il violento incendio è partito da un terreno privato.  Come accertato dalle forze dell'ordine che hanno raccolto varie testimonianze, un punto preciso che si trova nella vallata tra via Palermo e via Monte Giove Nuovo . Poi il gran caldo e il vento che cambiava spesso direzione si è poi esteso ovunque in pochi minuti. A ridosso tra via Napoli e via Montegiove Nuovo sono andate a fuoco anche l'autorimessa di un sfasciacarrozze in disuso con circa una decina di macchine e altri materiali da lavoro inceneriti.
     

     

     

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna