I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Eyes: domenica 15 luglio alle Scuderie il corto di debutto di Maria Laura Moraci dedicato a Niccolò Ciatti

eyes marialaura moraciFRASCATI (eventi) - L'opera sta ricendo molti consensi. Il lavoro dedicato alla memoria del giovane ucciso di botte in una discoteca nell'agosto 2017 a Barcellona

ilmamilio.it - comunicato stampa

Continua l’Estate Tuscolana con la proiezione di Eyes, uno dei cortometraggi rivelazione di quest’anno, scritto e diretto da Maria Laura Moraci, interamente girato a Frascati. Sarà proiettato domenica 15 luglio 2018 alle ore 18 nell’Auditorium delle Scuderie Aldobrandini con ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Con Eyes, di 13 minuti, Maria Laura Moraci è alla sua prima regia di un corto di finzione. Promettente attrice 24enne che ha lavorato con registi come Pupi Avati e Berardo Carboni, aveva già girato nel 2017 AMR - Storia di un riscatto, un bel corto documentario basato su una storia vera di immigrazione e integrazione, che sarà ripresentato a Frascati.

Bcc Castelli Romani TuscoloLEGGI le riprese in gennaio Frascati, ciak si gira: a piazza Marconi le riprese di "Eyes"

Anche nel suo nuovo lavoro, che sta riscuotendo consensi tra i critici e soprattutto nei migliori festival nazionali e internazionali a cui è stato inviato, Moraci torna ad utilizzare l'arte come forma di denuncia sociale, mostrando il suo interesse verso temi delicati ed attuali (in Eyes la violenza sulla donna e l'indifferenza della gente). Da qui, la scelta di dedicare il corto a Niccolò Ciatti: il 22enne picchiato a morte da tre coetanei nell'indifferenza generale il 14 agosto 2017 in una discoteca vicino Barcellona.

«Eyes, ideato dalle attrici Fois, Aledda e Moraci, è un corto coraggioso e geniale per diverse scelte ideative e registiche, tra cui quella di far recitare 28 attori ad occhi chiusi. Nella storia del cinema mondiale, nessun regista infatti è stato così positivamente folle e il risultato è sconvolgente, perché tutti gli attori (comparse comprese), sono di una bravura mostruosa, recitando con estrema naturalezza come se li avessero aperti» (da “movieplayer.it” https://movieplayer.it/articoli/eyes-recensione-del-corto-di-maria-laura-moraci-in-ricordo-di-niccolo-_19041/).