I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Parte la campagna "La marca del consumatore". Il cambiamento parte dalla pasta. L'impegno nei Castelli Romani della 'Comunità Laudato Sì'

la marca del consumatoreGENZANO / CASTELGANDOLFO - "Un cambiamento negli stili di vita potrebbe arrivare ad esercitare una sana pressione su coloro che detengono il potere politico, economico e sociale.

ilmamilio.it 

Arriva anche in Italia, dal 25 giugno, la "Pasta dei Consumatori" prodotto da Sgambaro per il movimento "Chi è il padrone?! La marca del consumatore", fondato in Francia per sostenere il settore agroalimentare locale e promuovere la divisione equa del guadagno lungo la filiera e Carrefour è il primo supermercato a sostenere il progetto.


Dopo la pasta, il prossimo prodotto ad essere creato sarà la "Passata di Pomodoro dei Consumatori". In futuro il paniere si arricchirà con altre referenze come il latte, le uova, la farina e l'olio.

Nei Castelli romani c'è l'impegno concreto della 'Comunità Laudato Sì', che invia questo appello:

"Domani 25 giugno sarà un giorno importante! Importante perché finalmente, anche con un piccolo gesto, potremmo concretizzare un vero e proprio rifiuto di un sistema economico al quale è segno di amore civile e politico opporsi con alternative valide e costruttive. Sarà infatti possibile in tutti i supermercati Carrefour d’Italia acquistare prodotti che rispettano questi criteri, senza marca commerciale, interamente pensato dalla A alla Z da consumatori e produttori insieme al di fuori di tutte le logiche di mercato e di pubblicità.

sportage pronta consegna

Il primo prodotto “creato” è la pasta con le seguenti caratteristiche che garantiscono la serietà di questo progetto:

 Remunerazione ai  produttori di grano: remunerazione che permette al produttore di ricevere un prezzo equo garantito per vivere serenamente e investire nella propria attività ( €400/tonnellata) +25% rispetto al prezzo di mercato

√ Origine del grano duro : 100% italiano da filiera controllata e certificata CSQA

 Metodo di coltivazione del grano : agricoltura sostenibile, che evita lo sfruttamento delle risorse naturali ( acqua, fertilità del suolo, biodiversità) tutelando la salute dei consumatori,  vantaggiosa per gli agricoltori e gli operatori che partecipano al processo agricolo

 Pastificio e Mulino :  la semola viene prodotta dal molino annesso  al pastificio a garanzia  della totale tracciabilità della pasta, a  partire dal singolo pacco di pasta.

brico ilmamilio

√ Metodo della trafilatura della pasta :  trafilatura in bronzo ( permette alla superficie del prodotto di essere più porosa e trattenere meglio il condimento)

 Metodo di essiccazione della pasta : essiccazione tradizionale, lenta a bassa temperatura

√ Confezione :  500g in carta riciclabile, in fibra vergine, proveniente da foreste  certificatato FSC

 Sostegno ai produttori per incentivare l’agricoltura biologica. Sostiene i produttori di grano con 1 centesimo/kg perla transizione dall’agricoltura convenzionale all’agricoltura biologica

 Sostegno a persone e famiglie in condizione di fragilità economica. Sostiene le persone e le famiglie in condizione di fragilità economica con 1 centesimo/kg

 Prodotta con 100% energia verde

 Impronta Ambientale leggera

Papa Francesco stesso nell'enciclica Laudato si' esorta a questo tipo di reazione economico-sociale:

"Un cambiamento negli stili di vita potrebbe arrivare ad esercitare una sana pressione su coloro che detengono il potere politico, economico e sociale. È ciò che accade quando i movimenti dei consumatori riescono a far sì che si smetta di acquistare certi prodotti e così diventano efficaci per modificare il comportamento delle imprese, forzandole a considerare l’impatto ambientale e i modelli di produzione. È un fatto che, quando le abitudini sociali intaccano i profitti delle imprese, queste si vedono spinte a produrre in un altro modo. Questo ci ricorda la responsabilità sociale dei consumatori. «Acquistare è sempre un atto morale, oltre che economico»" (LS206).

La nostra Comunità Laudato si’ Castelli Romani ha aderito fin dal suo nascere a questa iniziativa e si impegna a rilanciarla sul territorio dei Castelli Romani attraverso le sue iniziative e suoi canali!

per info: visita la pagina facebook della Comunità https://www.facebook.com/comunitalaudatosicastelliromani/

o contattaci al 3665459158