I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

METEO – Dopo il miglioramento, freddo e sole di oggi, domani perturbazione Atlantica con piogge ai Castelli romani

meteo190312FRASCATI (meteo) - Fase piuttosto instabile e movimentata in attesa della primavera

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Il rapido transito di un fronte freddo dal Nord-Europa, ha determinato un sensibile calo delle temperature nella serata di ieri 11 marzo, contribuendo all’innesco di nubi convettive e dando luogo a rovesci sparsi a carattere temporalesco. Il marcato abbassamento termico ha favorito fiocchi di neve sino sulle alture dei Castelli Romani sopra gli 800 metri, zona Campi di Annibale, Monte Faete e Monte Cavo.

La neve è tornata anche in Appennino sopra i 7-800 metri, localmente a quote alto collinari ai confini tra Lazio e Abruzzo.

LEGGI Vento forte, pioggia ed anche neve sferzano i Castelli romani. Disagi da Velletri ad Albano a Frascati

Dopo il passaggio del fronte, rapido miglioramento del tempo, ma con protagonista il vento di Tramontana che sta soffiando e ha soffiato davvero forte con raffiche sino a 70 km/h, registrate da alcune stazioni meteo dei comuni dei Castelli. Nella mattinata odierna 12 marzo, l’afflusso di masse d’aria fredda e secca accompagnata da venti tesi settentrionali, ha favorito ampie schiarite e spazi di sereno e proseguirà per il resto della giornata su tutto il comparto romano ed Albano. Le temperature massime saranno sotto la media stagionale e saranno comprese tra +8/13°C sui Castelli. Venti tesi settentrionali.

petra fiera 2019

consorzio ro.maPeggioramento atteso per domani mercoledì 13 marzo. Sarà soltanto una breve tregua. Già da domani mercoledì 13 marzo, una perturbazione Atlantica con perno tra le Isole Britanniche e la Penisola Scandinava, scaverà un secondo centro depressionario sul Mar Ligure, favorendo un peggioramento sulle regioni settentrionali e tirreniche. Perturbazione che porterà piogge e rovesci diffusi sul comparto romano e dei Castelli a partire dal pomeriggio e nel corso della serata di mercoledì 13 marzo, con possibilità di nevicate in Appennino a quote medie oltre i 1400-1500 metri, a causa dell’innesco di venti sud-occidentali che favoriranno un rialzo termico.

Finalmente un ritorno a condizioni favorevoli alla pioggia, che non durerà molto a causa di un anticiclone oceanico, che nel corso della seconda parte della settimana, riprenderà le redini dell’atmosfera con temperature nuovamente in rialzo e sopra la media stagionale, ma soprattutto il ritorno della stabilità e l’assenza della pioggia.

Sembrerebbe il classico comportamento che contraddistingue il mese di marzo con la sua variabilità, se non fosse così robusta l’azione dell’anticiclone che sta diventando in questi ultimi mesi sempre più invadente.

Gianluca Caucci, meteorologo

mercatino grottaferrata ilmamilio