I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Porzio Catone, il supermercato del Pilozzo fa secco il sindaco Pucci. "Domani mi dimetto"

silo pucci monteporzio ilmamilioMONTE PORZIO CATONE (politica) - I consiglieri di maggioranza Silo, Costamagna e Grani non gli votano l'emendamento ed il primo cittadino lascia l'Aula. "Non c'è più la maggioranza"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Amministrazione di Emanuele Pucci al capolinea? Forse sì, almeno a sentire le parole dello stesso sindaco a metà del Consiglio comunale di questo pomeriggio.

"Prendo atto che la maggioranza politica dei 7 che fino ad oggi hanno sostenuto questa maggioranza, non c'è più e domani rassegnerò le mie dimissioni". Così è uscito di scena il primo cittadino nel corso di una seduta tesissima che portava sul tavolo proprio la mozione del sindaco con la quale si rimandava agli uffici comunali la decisione in merito al Supermercato del Pilozzo.

Il sindaco con un emendamento rimandava al Consiglio comunale il dovere di fornire una "interpretazione vera" delle norme urbanistiche, tentando dunque - all'apparenza - di mischiare ulteriormente le carte su una vicenda che, probabilmente ed anzi quasi sicuramente gli è costata la testa. Un emendamento che ha infatti visto asternersi, togliendo di fatto forza al documento, la vice sindaca Roberta Silo e gli altri due consiglieri di maggioranza Costamagna e Grani.

Quindi Emanuele Pucci si è alzato, si è voltato ed è uscito dall'Aula mentre a proseguire la seduta è stata la stessa Silo, una delle "congiurate".

petra frascati 1809

Stretto tra il fuoco di un Pd cittadino che si era espresso in maniera decisa e contraria al Pilozzo anche poche settimane fa (LEGGI Il Pd di Monte Porzio Catone: "No al Centro commerciale del Pilozzo") e pressioni esterne (ma provenienti anche da una parte della opposizione), il sindaco ha tentato di rimandare agli uffici ed al Consiglio la decisione finale. Una mossa che è piaciuta poco, pochissimo a Silo & C.

Ora non resta che attendere domani e vedere se la notte avrà portato ulteriore consiglio o il sindaco resterà dello stesso avviso che oggi lo ha portato fuori dall'Aula. Ma insomma, siamo ormai alle battute finali di una Amministrazione davvero mediocre.

carne fresca