Multipiano della Stazione di Frascati, si riparte dalla delibera 4 del 2014. Ma Metropark deve cambiare le condizioni

Pubblicato: Domenica, 06 Agosto 2017 - Marco Caroni

delibera metroparkFRASCATI (attualità) - Nel gennaio 2014 la Giunta Di Tommaso approvò il progetto proposto dalla società del gruppo Fs per realizzare una struttura di complessivi 416 posti auto con 900mila euro di interventi a carico del Comune

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Al di là delle varie lettere scambiate tra il Comune di Frascati e la società del Gruppo Fs "Metropark", proprietaria e gestore del parcheggio della stazione ferroviaria di Frascati e datate dal 2011 al 2014, c'è un atto ufficiale della Giunta comunale che fissa le condizioni per la realizzazione del multipiano della stazione.

E' la delibera numero 4 del 17 gennaio 2014, approvata dalla Giunta Di Tommaso e votata, ovviamente, anche dall'ex assessore ed oggi sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti.

Nella delibera si approvava il progetto definitivo per la "Rifunzionalizzazione del parcheggio della stazione" con passaggio dagli attuali 225 posti (che non sono comunque pochi) a 416 totali. Una delibera che impegnava Metropark, che d'altra parte aveva proposto il progetto, alla realizzazione della struttura per 1,165 milioni di euro e impegnava il Comune di Frascati alla realizzazione del collegamento verticale tra stazione e sovrastante Passeggiata con scale e ascensori per un totale stimato di 900mila euro. Un impegno non certo da poco ma comunque conveniente stante la copertura economica del resto a carico di Metropark.

Un accordo che però, tra le righe nascondeva clausole e condizioni che probabilmente sconsigliarono poi alla successiva Amministrazione comunale Spalletta di proseguire. Nel merito, se va comunque rilevato che nel progetto inizialmente proposto da Metropark si sarebbe arrivati fino a 535 posti auto, con un impegno da parte della società di oltre 2,2 milioni di euro, la condizione che la società pose in merito alla costituzione di un tavolo tecnico per valutare il capitolo sosta tariffata di Frascati ha fatto rallentare se non proprio fermare il tutto.

giardino zen

Tra le richieste della società ferroviaria, infatti, ci sarebbe stata anche quella di rivedere l'intera questione parcheggi, chiedendo la diretta gestione anche degli stalli oggi in carico alla Sts per "giustificare l'impegno di spesa". Una condizione che negli anni successivi alla delibera del gennaio 2014 avrebbe congelato l'intera questione.

Insomma: il punto dal quale l'Amministrazione Mastrosanti può ripartire è proprio la delibera in oggetto, la 4 del 17 gennaio 2014. Ma probabilmente Metropark dovrà rivedere le proprie condizioni, a meno di sfilare la gestione dei parcheggi alla Sts con tutto quello che significherebbe per il bilancio dell'Azienda speciale.

 


Commenti  

#1 angelo 2017-08-06 18:04
Tra le richieste della società ferroviaria, infatti, ci sarebbe stata anche quella di rivedere l'intera questione parcheggi, chiedendo la diretta gestione anche degli stalli oggi in carico alla Sts per "giustificare l'impegno di spesa".

BRAVIIIIII ..... così con 2 anni si riprendono l'investimento !

Ma gli stipendi ai dipendenti STS poi chi li paga ?

Vabbè che è la vigna dei cojoni ..... però .......
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna