I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Coronavirus, Fdi Albano: "Stipendi e emolumenti di Consiglio, Giunta e Sindaco per sostenere il commercio albanense"

 
  • Albano Laziale, Fdi al Comune: "Lavoriamo insieme per gestire ...ALBANO LAZIALE (attualità) - La proposta del partito
     
    ilmamilio.it
     
    Riceviamo e pubblichiamo:
     
    "Ci avviciniamo, si spera, alla fase 2 dell’emergenza sanitaria. Occorre, quindi, lavorare da subito alla ricostruzione sociale ed economica di una città distrutta dalla tragedia vissuta, perché, anche se ci auguriamo il meglio, gli strascichi lasciati dalla crisi potrebbero essere pesantissimi. Siamo tutti coinvolti, ciascuno di noi è fortemente preoccupato per il presente, per la perdita di profitti dovuta alle chiusure forzate e al calo del potere di acquisto che colpirà le famiglie in seguito a licenziamenti e cassa integrazione. Non servono task force, non servono “elemosine di stato” né finanziamenti dalle banche, servono le istituzioni pronte a ridurre la burocrazia, disposte a ridurre in modo sostanziale tasse e contributi, ma servono soprattutto idee, resilienza e voglia di reagire. Pensiamo ai danni subiti nei settori dell’abbigliamento, dei trasporti, dei servizi ricreativi e di cultura, dei servizi ricettivi, della ristorazione, degli autonomi e delle libere professioni. Per questo Fratelli d’Italia di Albano propone di devolvere gli stipendi e gli emolumenti del primo trimestre del Sindaco, della Giunta e dei Consiglieri a favore delle associazioni di commercianti che permetta così di ridurre sostanzialmente le tasse dell’anno corrente e facilitare la ripresa.
     
    Occorrono, soprattutto, tante idee. Il nostro ruolo è fare da tramite tra i cittadini e le istituzioni e di fare in modo che le idee divengano realtà. Nessuna task force, quindi, ricordiamo sommessamente che per questo c'è già la politica che deve riappropriarsi del proprio ruolo e lavorare così come previsto dal mandato elettorale. Il Consiglio comunale tutto torni a riunirsi in modo permanente per elaborare idee e proposte di rilancio economico della città avvalendosi del contributo di ristoratori, commercianti, professionisti che sanno bene di cosa ha bisogno Albano per ripartire
     
    Fdi Albano Laziale".