I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Investire oggi: soluzioni migliori ed asset alternativi

salvadanaioROMA (attualità) - Dal mattone al trading, dalla criptovaluta ad altre forme di investimento

ilmamilio.it

Quello che stiamo vivendo è un periodo così complesso e delicato sotto tutti i punti di vista, prima di tutto quello economico, che chi ha la fortuna di possedere qualche soldo da investire si trova nella situazione di non sapere da dove iniziare.

Nel corso degli anni si è assistito al crollo di quelli che erano definiti gli asset tradizionali, quasi tuti, caduti come mosche, a partire da quelli che erano da sempre considerati maggiormente solidi. Prendiamo ad esempio il mattone, per decenni investimento prediletto di tutti gli italiani che avevano soldi da investire: dal 2008 le case sono scese di valore in modo evidente, in alcuni casi quasi del 50%: e se questo ovviamente può rappresentare un’occasione oggi per chi compra, dato che lo può fare a prezzi di molto inferiori rispetto al passato, tuttavia è anche una grossa incognita in quanto ci si chiede se convenga acquistare un immobile con il rischio di vederlo diminuire di valore con il passare degli anni.

Ebbene diventa allora difficile stabilire quali sono i migliori investimenti soprattutto se si parla di asset tradizionali. Diventa allora interessante una carrellata su quello che è il mercato degli asset alternativi, strumenti emersi da poco nel panorama economico e sui quali si sta iniziando a puntare. Qualche esempio?

Per restare in ambito tecnologico ci sono le criptovalute che rappresentano ormai un qualcosa di noto, non più una novità totale; di particolare interesse si sta rivelando invece, per cambiare totalmente genere, il mercato delle opere d’arte tornato in auge in modo prepotente. Un po’ quanto accadeva nei secoli scorsi, quando l’arte aveva un ruolo preminente nella società e le opere venivano commercializzate alla stregua di asset.

Sulla falsa riga di questo tema vi è poi l’investimento in auto e moto d’epoca, ovvero veicoli che con il passare degli anni vanno ad acquisire valore anziché perderlo. E si parla mediamente di guadagni annui che possono andare dal 10 al 20%. Ovviamente occorre puntare su veicoli funzionanti, di un certo tipo, in sostanza occorre avere l’occhio per capire ciò che si sta trattando.

Chi vuole restare maggiormente al sicuro ha sempre la strada dei metalli preziosi che può essere seguita: non a caso si parla sempre di beni rifugio, soprattutto l’oro, ovvero asset in grado di mantenere quantomeno il valore e di non perdere quindi il capitale investito. Fattore che di questi tempi è già tanto, visto che il rischio di investire su qualcosa di sbagliato è sempre più presente.

Informazione pubblicitaria