I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Nel giro di poche ore la Polizia di Stato arresta un uomo per ricettazione e ne denuncia un altro per rapina

 

a

ROMA (cronaca) - Il pronto intervento degli agenti

ilmamilio.it

Tenuto d’occhio dai commessi di un negozio perché si aggirava con fare sospetto tra gli scaffali, R.R., italiano di 49 anni, è stato visto mentre occultava della merce all’interno della giacca. Subito dopo aver passato le casse senza aver pagato nulla, l’uomo è stato fermato dal responsabile del punto vendita che, nel frattempo, aveva chiamato la Polizia di Stato.

Appena la pattuglia del commissariato Appio è arrivata, gli agenti hanno controllato il 49enne trovandogli addosso diversi articoli, per un valore complessivo di poco più di 37 euro. Il direttore ha poi detto ai poliziotti che l’uomo era stato notato anche nei giorni precedenti e, in occasione delle sue “visite”, erano mancati vari prodotti: perquisita l’abitazione, dentro un armadio è stata trovata la refurtiva accumulata nel tempo e della quale l’uomo non ha saputo fornire informazioni.

Accusato di ricettazione, R.R. è finito in manette.

E’ stato invece denunciato per rapina impropria C.C., 26enne italiano che, entrato in un negozio di frutta e verdura, ha dato in escandescenza per non aver trovato ciò che cercava.

Dopo aver gettato a terra alcune derrate, il ragazzo ha preso delle bottiglie e, minacciando ed aggredendo anche fisicamente il proprietario, è uscito senza pagare allontanandosi a bordo della sua macchina. La vittima ha chiamato il NUE ed immediatamente è giunta sul posto la pattuglia del commissariato Appio, che ha rintracciato poco dopo C.C. e lo ha portato negli uffici di Polizia per la formalizzazione della denuncia a suo carico.

albanoinLibro