I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino, caos scuole: i riscaldamenti rotti costringono ad orari "folli" i ragazzi della "D'Azeglio"

scuolaDazeglio marino ilmamilioMARINO (attualità) - Disagi almeno fino a venerdì anche per i plessi "Pertini" e "Carissimi" che devono accogliere gli alunni sgomberati. Genitori furiosi: "Non si può stare in classe fino alle 18,40"

ilmamilio.it

E' caos presso il plesso scolastico "D'Azeglio" dell'Istituto comprensivo Marino Centro per la rottura dell'impianto di riscaldamento che ha costretto il dirigente scolastico professor Di Vico a disporre attraverso una circolare una complessa riorganizzazione delle attività didattiche per i prossimi tre giorni.

I genitori sono furiosi. "Era prevedibile che il freddo del periodo natalizio avrebbe provocato problemi ed ora si cerca di correre ai ripari con un calendario scolastico, dicono almeno fino a venerdì prossimo, insostenibile". "Di fatto - continua una mamma - non si può restare in aula fino a tardo pomeriggio. Sappiamo tutti che la caldaia è vecchia e che il sindaco Colizza ci aveva promesso la sostituzione nei mesi scorsi. Non si doveva arrivare a questo punto".

carne fresca

Ad essere interessati al tourbillon di modifiche di orari e sedi sarebbero ben 16 classi delle scuole d'Infanzia e Primaria della D'Azeglio e, in cascata della "Pertini" (dove pure si erano verificati problemi nel riscaldamento anche questi denunciati dai genitori) e della "Carissimi".

Nello specifico, i genitori sono interdetti per la decisione - chiaramente adottata in emergenza - del preside di destinare le lezioni delle classi 1A, 1B, 1C, 2A, 2B, 3A, 3B con inizio alle ore 14,40 e termine alle ore 18,40 senza mensa per tutti, presso la "Carissimi".

Enormi disagi, ovviamente, anche per il personale scolastico e i docenti. Una situazione che, come detto, si spera possa comunque rientrare all'inizio della prossima settimana.

petra frascati 1809