I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Il Ponte della Scafa finisce in Campidoglio e in Parlamento: interrogazioni e polemiche

pontescafa fiumicino ilmamilioFIUMICINO (politica) - Preoccupazione per l'interruzione dell'importante collegamento viario

ilmamilio.it

Ponte della Scafa chiuso, tanta incertezza, due cittadine, come Fiumicino e Ostia, separate in casa. Non si fermano la polemica e il dibattito intorno all'infrastruttura, chiusa per verifiche di carattere strutturale. Le forze politiche si muovono, vogliono capire, commentare, mentre le istituzioni preposte cercano di lavorare rapidamente per ridurre i disagi alla popolazione e capire quando quel ponte continuerà ad essere nuovamente operativo. È notizia di oggi ad esempio la doppia interrogazione di Fratelli d'Italia.

La prima annunciata da Andrea De Priamo, capogruppo di FdI in Campidoglio: “Come Fratelli d'Italia pertanto - dice - presenteremo un'interrogazione per sapere a che punto è l'iter e quali sono ancora gli step mancanti che tengono incagliata un'infrastruttura importante per la mobilità cittadina. L'opera va sbloccata, i cittadini lo chiedono da tempo, la sindaca e la sua giunta si diano da fare per velocizzare le procedure ancora in corso”.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

L'altra interrogazione, invece, più focalizzata su Fiumicino la annuncia il senatore meloniano Giovanbattista Fazzolari: “Il ponte della Scafa, che collega Ostia a Fiumicino, chiuso perché pericolante. Tutti i collegamenti con Fiumicino sono da terzo mondo, come il viadotto della Magliana, ma i signori delle speculazioni pensano soltanto al raddoppio dell'aeroporto. Prima bisogna adeguare e potenziare i collegamenti con Fiumicino, e solo dopo si può discutere di potenziare l'Aeroporto. Impensabile portare il Leonardo Da Vinci a 70 - 100 milioni di passeggeri senza prima costruire un adeguato sistema di comunicazione con Roma e Ostia", dichiara il senatore di Fratelli d'Italia, che dichiara – appunto - l'intenzione di presentare "nei prossimi giorni una interrogazione parlamentare per chiedere al governo cosa intenda fare per rivedere il pessimo contratto di servizio dell'aeroporto di Fiumicino”.

doffizi

Oltre le azioni istituzionali, proseguono poi i commenti politici. Oggi tocca a Riccardo Corbucci, coordinatore della segreteria del Partito democratico di Roma: “La sindaca non lasci soli i cittadini di Roma e in particolare quelli del X Municipio alle prese con la chiusura del Ponte della Scafa. Sono ore che vediamo il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, impegnato nei sopralluoghi sul Ponte, chiuso per decisione dell'Astral da due giorni. Al contrario, sempre lì, non si è vista la sindaca di Roma Virginia Raggi. Capisco che le ferie sono sacre, ma la chiusura del Ponte della Scafa rappresenta per il litorale un fatto gravissimo”.

Inoltre, in attesa di conoscere gli esiti delle verifiche di Astral, il vicesindaco Di Genesio Pagliuca, insieme al vicecomandante della Polizia locale Carola e alla consigliera regionale Califano, e alla presenza della presidente del Consiglio Vona, del capo di Gabinetto Saoncella e del Segretario generale Tripodi, hanno fornito ai consiglieri di maggioranza e di opposizioni tutte le informazioni che per ora si conoscono in merito al Ponte della Scafa.