I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Schiaffoni e bagarre alla Camera: scontro Fratelli d'Italia-Lega, richiamato l'onorevole Silvestroni

ROMA (politica) - Si discuteva del palazzo di Giustizia di Bari ma a far salire la tensione sarebbero state alcune parole del sottosegretario Ferraresi

ilmamilio.it - nota Ansa

Bagarre nell'Aula della Camera durante l'esame del disegno di legge sul Palazzo di Giustizia di Bari: c'è stato uno scontro fisico tra deputati di FdI e, pare, della Lega. Sono stati visti volare dei ceffoni. Il presidente Roberto Fico ha sospeso la seduta mentre dai banchi del Pd si urlava "Dimissioni, dimissioni!".

Il sottosegretario Vittorio Ferraresi aveva appena iniziato a parlare, sostenendo di aver "sentito in quest'Aula delle inesattezze gravi, alcune anche con peso penale di cui ciascuno si assume la responsabilità". Parole che hanno scatenato la reazione dell'opposizione. Emanuele Fiano del Pd chiede a Fico di "richiamare formalmente il sottosegretario che ha minacciato i deputati. Lui non è qui a fare il Pm, e non ha il diritto di minacciare".

Nel frattempo, però, parte una bagarre a destra, tra deputati di Fdi e della Lega. Fico richiama Marco Silvestroni (Fdi) e un altro deputato, intervengono i commessi a sedare la rissa. Volano schiaffi e pugni e alla fine la seduta viene sospesa.