I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, ora sarà Veronica Cimino a gestire una lunga e delicata fase amministrativa

ROCCA DI PAPA (attualità) – Si dovrà progettare e sostenere la fase post-emergenziale: dal commercio al sistema paese

ilmamilio.it

Dopo le giornate di lutto, la presa di coscienza, il ritorno alla difficile quotidianità. Con tante cose da fare. Veronica Cimino è la prima donna nella storia della città ad assumere un incarico di gestione amministrativa di Rocca di Papa, anche se conseguentemente a un dramma che ha segnato profondamente tutta la comunità locale.

Dopo le partecipate esequie del delegato Vincenzo Eleuteri e del sindaco Emanuele Crestini, esiste ora la priorità di un fronte amministrativo molto complicato. Rocca di Papa ha dei problemi da risolvere in tempi purtroppo celeri. Le scuole, innanzitutto, che per settembre dovranno riaprire regolarmente (elementari, materna); la funzionalità degli uffici oggi relegati alla Biblioteca Comunale ma che hanno necessità di allargarsi sull'edificio di Via Ferri; la prospettiva di completare l’Ex Hotel Europa per una sede definitiva, attendere il dissequestro di tutta l’area dell’esplosione per mettere in sicurezza il palazzo comunale utilizzato fino al 10 Giugno 2019 e liberare il Corso dalle macerie, ridonando così una preziosa arteria di scorrimento alla città. Non di secondo piano il discorso di commercio della zona, già in difficoltà prima e in sofferenza oggi. Sono stati richiesti sgravi fiscali e interventi che ora speriamo trovino applicazione.

consorzio ro.ma

Infine la questione dei finanziamenti e degli aiuti economici da parte di ogni ente sovracomunale. In tanti, in questi giorni, hanno promesso fondi a Rocca di Papa e in parte, come annunciato dalla Regione Lazio, sono stati annunciati (Leggi: Rocca di Papa, dalla Regione 1 milione per le attività istituzionali e 2 borse di studio in memoria di Crestini ed Eleuteri). E’ annodato qui, più che altrove, lo scatto reale per la rinascita.

Per il momento sono arrivati 10mila euro dalla Comunità Montana ed è stato erogato il primo stanziamento della Regione Lazio (300mila euro) ripartito in 250mila euro per il riavvio, seppure in via provvisoria, della funzionalità del Comune di Rocca di Papa e di 50mila euro per la realizzazione di tutti gli interventi utili al rilancio delle attività economiche e commerciali con contributi specifici alla creazione di manifestazioni ed eventi per la ripresa delle attività nella zona interessata dallo stato di calamità. Lo stanziamento totale, oltre un milione, avrà ad oggetto tutti gli edifici danneggiati fra cui il Municipio e i palazzi limitrofi coinvolti dall’esplosione, la scuola, il parcheggio e il sostegno alle attività commerciali.

danilo boxe

Veronica Cimino è attesa dunque da un compito molto serio, non ultimo quella del voto di bilancio. Il clima di responsabilità della città di questi giorni potrebbe aiutarla, ma dall’altro lato, a distanza di un anno, c’è anche l’apertura di una finestra elettorale. Ha dimostrato in questi giorni senso dell’equilibrio nonostante il grande peso che le è piombato addosso. Dovrà essere lei, ora, a guidare la fase delicata della ‘risalita’ dopo il trauma collettivo.

190620 sfaccendati