Imbottiglieranno il Frascati doc a Orvieto. Anni di battaglie alle ortiche

Valutazione attuale:  / 0

MONTE PORZIO CATONE - Uno dei più grandi produttori chiede una deroga al decreto del 2000 al Ministero. Gori interroga il sindaco Pucci ma nessun altro (Consorzio compreso) batte un colpo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Una delle più grandi cantine del Frascati doc-docg ha presentato nei mesi scorsi al Ministero dell'Agricoltura formale richiesta per imbottigliare il vino lontano dalla zona di produzione. Nello specifico ad Orvieto. Una richiesta, in deroga al decreto emanato dal Ministero delle Politiche agricole e Forestali il 28 luglio 2000 (LEGGI), che sarebbe stata accettata.

Partirebbe quindi alla volta dell'Umbria, dove i produttori in questione hanno un altro e più grande impianto, circa il 70% della produzione. Alla faccia dell'occupazione locale e delle tante battaglie condotte in questi ultimi 20 anni dal Consorzio e dalle istituzioni locali per ridare slancio e soprattutto dignità al vino tuscolano.

La questione, che nell'ambiente tiene banco da qualche settimana, è prepotemente uscita allo scoperto ieri pomeriggio in occasione del Consiglio comunale di Monte Porzio. Ad interrogare il sindaco sulle iniziative intraprese dall'Amministrazione comunale Pucci per difendere l'imbottigliamento in zona è stato l'ex primo cittadino (e produttore) Luciano Gori.

"A precisa domanda - dice proprio Gori - nessuno ha saputo dare risposte esaurienti. L'assessore Giovanni Boni è caduto dalle nuvole, il sindaco Emanuele Pucci ha dato risposte vaghe. Qui non servono chiacchiere ma atti ufficiali: bisogna difendere i livelli occupazionali e difendere quanto conquistato in passato. Serve una protesta formale presso la Regione Lazio e il Ministero: occorre un'azione concertata di tutti i sindaci interssati alla produzione del Frascati doc-docg. Altrimenti se passa la linea di questa deroga, torniamo indietro di 20 anni: chiunque, anche all'estero, potrà chiedere deroghe e per il Frascati sarà la fine". E ancora: "Caro sindaco Pucci, non bastano promesse di attività promozionali del vino: se passa questa linea siamo finiti".

Battaglie che nei primi anni 2000 portarono non solo al decreto sull'imbottigliamento in zona ma anche alla fascettarura ed alla tracciabilità delle bottiglie. Tutte conquiste che potrebbero oggi essere spazzate via con un colpo di spugna.

Per il momento dal Consorzio di tutela del Frascati di note ufficiali non ne giungono. Tantomeno dalle altre Amministrazioni locali interessate alla produzione di uve del Frascati, vale a dire la stessa Frascati, Grottaferrata, Colonna, Montecompatri e Roma. La linea della deroga sta passando insomma senza che nessuno batta un colpo.

Commenti   

 
#5 Valter 2015-08-30 09:26
Questo è quello che accade quando si vuole risolvere con la politica un problema di marketing.
Citazione
 
 
#4 Luigi 2015-05-22 18:48
Caro Giovanni lo sai che spendere in servizi (strade,luci,fo gne, piazze,parchi.. .)i soldi dei contribuenti e' esattamente il compito di un bravo amministratore locale ? Se poi aggiungi che ha aperto un centro polivalente per il sociale e un altro per la cultura ti scoprirai sciocco oltre che privo del miglior sindaco che MONTEPORZIO abbia mai avuto.
Citazione
 
 
#3 Giovanni 2015-05-20 22:52
Citazione mario:
Monte Porzio aveva un ottimo sindaco che non conosco personalmente ma che nel mese di ottobre incrociavo sempre alla guida del trattore sulla Fontana Candida. ancora mi chiedo come è possibile che non sia stato confermato dai monteporziani...

forse perchè la gente non ha creduto alle opere pubbliche partite all'ultimo minuto e tutte quelle approvate accendendo mutui trentennali a spese dei residenti?
Citazione
 
 
#2 mario 2015-05-20 16:30
Monte Porzio aveva un ottimo sindaco che non conosco personalmente ma che nel mese di ottobre incrociavo sempre alla guida del trattore sulla Fontana Candida. ancora mi chiedo come è possibile che non sia stato confermato dai monteporziani.. .
Citazione
 
 
#1 mario 2015-05-20 16:07
il problema non è il sindaco. Ma avere un sindaco ragazzino buttato nella mischia da tre balordi di sezione che hanno lottizzato il paese negli anni 80 e 90. Che ne può sapere di battaglie storiche e complesse sul prodotto principe di Monteporzio ?
Citazione
 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna