FRASCATI - L’Atletica Frascati, meteo permettendo, si prepara all’affascinante evento “casalingo” in programma domenica prossima, ovvero la cronoscalata del Tuscolo che sarà valida come quarta e penultima prova del campionato autunnale di mezzofondo, ma anche come campionato regionale di corsa in montagna per le categorie Ragazzi, Cadetti e Allievi. Un appuntamento (da confermare il giorno precedente in base alle previsioni meteorologiche che al momento non sono per nulla rosee) a cui non sarà presente Alexandru Ciumacov. Il bravo atleta classe 1997, nato in Moldavia ma trasferitosi in Italia all’età di 13 anni, è reduce dal dominio nella prova dei cinque chilometri di corsa campestre che si è tenuta lo scorso 14 novembre in quel di Cave: “Amo questo tipo di specialità perché mi diverte tanto – racconta Ciumacov – Sapevo di poter essere molto competitivo e le cose sono andate decisamente meglio rispetto alla gara della settimana precedente a San Cesareo. Tra l’altro quella di Cave è stata una delle prime gare quando ho cominciato a fare atletica dieci anni fa, quindi sono legato a quella prova”.

Il ragazzo moldavo racconta com’è nata la sua passione: “Quando sono venuto in Italia ho iniziato subito a praticare calcio e atletica, perché non avevo una grande voglia di passare troppo tempo sui libri. Il mio primo allenatore è stato il mitico professor Amedeo Rossi che mi ha trasmesso lo spirito da combattente. Per cinque anni ho continuato a fare il doppio sport, ma al liceo ho fatto una scelta definitiva e ho continuato con la sola atletica. In futuro mi piacerebbe fare la maratona: qualche anno fa ho partecipato a tre mezze maratone vincendone una a Fiumicino e poi andando bene anche a Porto San Giorgio e in un’altra in Ciociaria. Per motivi fisici ho preferito interrompere, quando ci saranno le condizioni giuste ci riproverò senz’altro”. Ciumacov è allenato da Giorgia e Sandro Di Paola: “Mi trovo bene con loro, hanno un approccio molto professionale”. Tra i risultati più importanti del Moldavo c’è un argento ai campionati italiani Juniores sulla distanza della 3000 siepi: “Voglio cercare di tornare al più presto su un podio italiano, stavolta negli Assoluti”.