Grottaferrata | L’Amministrazione fa chiarezza sulla rimozione degli autovelox

Pubblicato: Mercoledì, 21 Settembre 2022 - redazione politica

GROTTAFERRATA (politica) – In una nota stampa, l’Amministrazione del sindaco Di Bernardo spiega ai cittadini le motivazioni dietro alla decisione di non rinnovare il programma “Velocity”

ilmamilio.it – nota stampa

La tutela della sicurezza dei cittadini è un aspetto che l’Amministrazione vuole affrontare con le adeguate misure.

Oltremodo, i cittadini devono essere perfettamente informati e consapevoli delle scelte di questa Amministrazione: per questo, entriamo nel merito della questione Velocity e facciamo chiarezza.

festival birra ilmamilio

pd piccarreta

Velocity è un progetto ministeriale proposto nel 2021 dalla precedente Amministrazione e poi approvato dal Commissario Prefettizio, che prevedeva l’installazione dei suddetti dissuasori di velocità, come deterrente al superamento dei limiti consentiti.

Come noto, l’adesione a questo progetto ha scaturito nella cittadinanza opinioni contrastanti, finanche di veri e propri atti vandalici. I box arancioni avevano da subito polarizzato il dibattito, dividendo la città tra detrattori e chi invece li aveva accolti con entusiasmo.

In ogni caso, essendo un progetto pilota, è giunto alla sua naturale scadenza.
Il Comune si sarebbe trovato, quindi, a sottoscrivere un contratto che avrebbe comportato un investimento ingente per le casse comunali, elevato in proporzione al servizio erogato.

Dunque, la scelta dell’amministrazione è stata quella di non sottoscrivere il contratto, bensì di programmare un progetto di sicurezza stradale e non solo, che possa integrare le criticità del territorio, come sottolineato dalle parole del sindaco Mirko Di Bernardo:

 astorre banner ilmamilio

freeTime1 ilmamilio

“Rendere permanente questo progetto – scrive il sindaco – avrebbe comportato dei costi sproporzionati rispetto al servizio offerto, quindi è stata fatta una attenta valutazione ponderandone le criticità. Ad esempio il progetto si riferiva a strade con limiti di velocità a 30 km/h e non era più applicabile alle nostre strade provinciali i cui limiti sono invece fissati a 50km/h. Detto questo il tema della sicurezza è per noi prioritario e vogliamo agire con criterio e per priorità: sostituiremo quei dissuasori con dei dossi; in altri punti strategici, dopo un attento studio e con una ratio che sia adeguata alle strade in questione, valuteremo poi se installare dei veri e propri autovelox. Stiamo inoltre intervenendo con un sistema di telecamere e attraverso una progettualità strutturata che porti a riqualificare marciapiedi e strade. Prima cosa quindi rifacciamo le strade, mettiamo i dossi e valutiamo se e dove mettere gli autovelox”.

colline nuoto6 ilmamilio

Il tema della sicurezza stradale e non solo, è quindi prioritario per l’Amministrazione comunale.
Per questo, la programmazione di un piano di sicurezza integrato è un’opportunità di potenziamento della stessa, che necessita di investimenti mirati che guardino all’intero territorio comunale.


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna