Anzio | Si costituiscono il presunto omicida di Muratovic e suo fratello: sono due ventenni marocchini

Pubblicato: Mercoledì, 20 Luglio 2022 - redazione cronaca

ANZIO (cronaca) - Il delitto nel quale ha perso la vita il 25enne di Aprilia

ilmamilio.it

Si è costituito ieri sera, alla stazione carabinieri di Roma Gianicolense, il presunto omicida del 25enne Leonardo Muratovic, il pugile di Aprilia ucciso accoltellato al petto la notte tra sabato e domenica dopo una violenta lite davanti ad un locale notturno della movida del sabato notte sulla riviera Zanardelli ad Anzio.

colline centroEstivo22 ilmamilio 

Si tratta di un nord africano, di origine magrebine, 20enne, presentatosi in tarda serata di ieri insieme al fratello maggiore ed il suo avvocato alla caserma carabinieri del Gianucolo a Roma, forse su consiglio del suo legale per evitare tensioni e scontri ad Anzio dove ieri sera tra il luogo del delitto e il commissariato del posto si erano radunati decine di amici del ragazzo morto per un ricordo del pugile. 

Gli agenti del commissariato di polizia di Anzio e della squadra mobile insieme al magistrato Bufano della procura di Velletri che gli stavano ormai col fiato sul collo si sono subito recati a Roma per gli interrogatori del caso e chiudere il cerchio su questa triste storia di violenza inaudita . Da chiarire la posizione del fratello maggiore del magrebino reo confesso a cui ieri sera è stato notificato il  fermo per omicidio volontario e tradotto poi in carcere dalla polizia. Il giovane è residente della zona di Anzio, ma era in fuga nella Capitale da due giorni presso connazionali e familiari.

Aggiornamento ore 9.30 - Sono stati entrambi arrestati i due fratelli marocchini di Anzio di 20 e 22 anni costituitisi ieri sera alla stazione carabinieri di Roma Gianicolense.  Si trovano in carcere a Velletri da ieri sera. Uno, il più piccolo, si sarebbe accollato le colpe delle ferite mortali inferte al 25enne di Aprilia.

centroEstivo freeTime ilmamilio