Velletri ha accolto ieri in Comune il nuovo vescovo Stefano Russo. Presenti anche altri sindaci.

Pubblicato: Lunedì, 27 Giugno 2022 - redazione attualità
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 8 persone, persone in piedi e spazio al chiusoVelletri (attualità) -   Il benvenuto è avvenuto prima nell'aula consiliare poi davanti  alla scalinata del Comune 
 
ilmamilo.it
 
Grande festa ieri pomeriggio al Comune e nel centro storico, dove ha passeggiato per salutare anche i cittadini insieme alle autorità,  per il nuovo Vescovo Stefano Russo che viene a sostituire il vescovo uscente Vincenzo Apicella che per oltre dieci anni ha diretto la popolosa e prestigiosa Diocesi veliterna.
 

vivace3 banner ilmamilio

 
Sono stati presenti i sindaci dei comuni vicini ed a fare da padrone di casa sindaco di Velletri Orlando Pocci.  Ad accompagnare il nuovo responsabile dell'importante Diocesi di Velletri che prende molti Comuni che vanno appunto dalla Cittadina dei Volsci fino a Lariano ad Atena , Valmontone, Colleferro e alcuni paesi dei Monti Lepini, anche i boy scout di Velletri.  Il benvenuto è avvenuto prima nell'aula consiliare poi davanti  alla scalinata del Comune , lungo il centro storico e il tutto si è concluso con la Messa di insediamento pronunciata dallo stesso vescovo Stefano Russo nella Cattedrale di San Clemente nel tardo pomeriggio .

centroEstivo freeTime ilmamilio


colline centroEstivo22 ilmamilio

 
Monsignor Russo è nato nel 1961 ad Ascoli Piceno, nell’omonima diocesi e provincia. Nel 1990 si è laureato in architettura all’Università di Pescara. Ha frequentato i corsi per il Baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense. Nel 1991 ha ricevuto l’ordinazione presbiterale presso la cattedrale di Ascoli Piceno. Fra i diversi incarichi, dal 1990 al 2007 è stato presidente della Commissione arte sacra e beni culturali della diocesi marchigiana e incaricato per i beni culturali ecclesiastici; dal 1990 è stato membro della Consulta e dal 1996 al 2005 incaricato regionale per i beni culturali ecclesiastici della Conferenza episcopale marchigiana; dal 1995 al 2005 ha coordinato le attività del Museo diocesano di Ascoli Piceno.​ Dal 2001 al 2005 è stato inoltre responsabile dell’Udtap, Ufficio diocesano che coordina gli interventi di recupero degli edifici di valore storico-artistico danneggiati dal terremoto. Dal 2001 è stato membro e dal 2005 al 2015 responsabile del Comitato dell’Ufficio nazionale beni culturali ecclesiastici della Cei.
 
Il 18 marzo 2016 è stato nominato vescovo di Fabriano-Matelica. Il 28 settembre 2018 è divenuto segretario generale della Conferenza episcopale italiana reggendo ancora la stessa diocesi in qualità di amministratore apostolico fino al 27 aprile 2019. È inoltre presidente del CdA della Fondazione di Religione Santi Francesco d’Assisi e Caterina da Siena.
 
Il sindaco di Genzano Carlo Zoccolotti ha partecipato in quanto solo una parrocchia genzanese, quella dei Landi di Genzano fa parte della Diocesi di Velletri-Segni . Altrimenti tutte le chiese di Genzano centro sono legate alla Diocesi di Albano diretta da Monsignor Vincenzo Viva. 
 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna