Marino | 3 anni in carcere ingiustamente, la storia di Nando Nardini in un libro

Pubblicato: Giovedì, 23 Giugno 2022 - Redazione

MARINO (eventi) - La presentazione del libro di Mauro Nardini presso il parco Maura Carrozza in via Mameli

Ilmamilio.it - nota stampa 

Sabato 25 giugno alle ore 18.00 si terrà la presentazione del libro Dentro l'incubo di Mauro Nardini a Marino. Ispirato a una storia vera, alla presentazione del libro saranno presenti i protagonisti. 

centroEstivo freeTime ilmamilio

La presentazione del libro sarà a cura del giornalista scrittore Rocco Della Corte. L’autore, Mauro Nardini, sarà presente e illustrerà vcienda e risponderà a domande. Dopo il via dell’iniziativa letteraria pomeridiana che sarà aperta dal saluto del Presidente di Bibliopop, Sergio Santinelli. Considerato il clima, e vista la disponibilità dei mezzi il tutto avverrà su una porzione di prato del Parco Maura Carrozza adiacente la ex chiesetta, in via Mameli, angolo via Bassi.

vivace3 banner ilmamilio

Il libro

"Dopo circa 5 anni di viaggi, incontri con personalità politiche, diplomatici italiani in Thailandia, depistaggi, giornate intere passate in Tribunale e con avvocati e molto altro, abbiamo vinto la nostra battaglia, ed ora mio fratello Fernando, che ha 67 anni, è di nuovo libero, e da allora vive e lavora ancora in quella splendida terra ricca di tanta bellissima natura e anche brava gente. Nonostante le accuse ingiuste a mio fratello e tanta corruzione, ho trovato anche belle persone, che mi hanno aiutato a risolvere la tragica vicenda che ha portato Fernando a passare 3 anni in carcere ingiustamente, nelle celle Thailandesi, in condizioni disumane.

colline centroEstivo22 ilmamilio

Era stato accusato ingiustamente di aver ucciso un uomo di nazionalità tedesca che era il nuovo compagno della ex moglie del posto, ucciso da due sicari. Ma lui non aveva nulla a che fare con quell'omicidio, era stato incastrato dalla polizia del posto, che gli aveva fatto firmare un falso documento di attestazione di colpe, che non conoscendo la lingua scritta Thailandese, gli è stato fatto credere con la complicità della ex moglie, che era un semplice documento di interrogatorio”.

Anni di sofferenza, di giorni infiniti, tra un ufficio ed un altro, nelle aule dei Tribunali, di incontri con politici, ambasciatori, giudici, avvocati e poi tutto è venuto fuori per fortuna, ed ho potuto riabbracciare mio fratello libero  tutto questo è diventato un libro" conclude l'ex dirigente delle ferrovie veliterno.

La vicenda ebbe inizio nel 2007 e si concluse con l'assoluzione in formula piena per l'imprenditore veliterno Fernando detto "Nando" Nardini,  per non aver commesso il fatto nell'ottobre 2013 al terzo grado di giudizio. La partecipazione è, come al solito,  aperta, libera e gratuita.


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna