Elezioni Grottaferrata | Lorenzo Letta senza freni: "Qui è tutto da rifare, votateci e vedrete"

Pubblicato: Giovedì, 26 Maggio 2022 - Matteo Carè

letta lorenzo4 ilmamilioGROTTAFERRATA (politica) - Il candidato del centrodestra presenta alcune pillole del suo programma. Sicurezza, decoro e rilancio

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Candidato sindaco del centrodestra, Lorenzo Letta è uno dei nomi nuovi della scena amministrativa grottaferratese. Al voto si va il 12 giugno, con possibile ballottaggio il 26 giugno.

Lorenzo Letta, perché votare la colazione di centrodestra?

Votare la coalizione del centrodestra, vuol dire votare una coalizione che ha puntato al rinnovamento totale della sua classe dirigente, a partire da un candidato sindaco under40, vuol dire votare una rete di rapporti umani, e anche politici, che già in passato ha lavorato bene a Grottaferrata, e anche in altri territori.

Molti cittadini, lamentano uno scarso decoro cittadino. Sul tema, in caso di elezione, cosa promette ai cittadini?

Sul decoro, che ovviamente si collega alla sicurezza, la nostra colazione ha lanciato una proposta: l’istituzione di un consigliere del Decoro e della Sicurezza. Una figura, già regolamentata da una legge del 2017, che faccia da collante tra il Sindaco, gli assessori le Forze di polizie e anche le associazioni di volontariato (Croce rossa, volontari del decoro o Protezione civile).

garavini pavani ilmamilio

vivace3 banner ilmamilio
Su quello noi faremo un monitoraggio continuo, serio e soprattutto operativo. Dobbiamo necessariamente muoverci a riguardo perché, al netto delle scritte sui muri, esistono delle zone di Grottaferrata completamente abbandonate: penso al quartiere Pratone, a Colle Sant’Antonio e all’area che sta al disotto del Cavallino. L’amministrazione deve quindi in tutti i modi controllare e prevenire - prima che punire - al fine di di evitare che si vengano a creare zone lasciate in rovina”.

I nuovi dissuasori, hanno già sollevato diverse polemiche. Sul punto non ha detto molto. Cosa farà a riguardo?

“Proprio perché credo nella prevenzione più che nella punizione, credo innanzitutto che non si possa fare cassa sui cittadini, tramite dissuasori o autovelox. Questo bisogna evitarlo.Dall’altra parte però è necessario - e in particolare modo davanti le scuole - che la sicurezza stradale venga garantita. Per fare questo il dissuasore non è l’unico metodo funzionate. In tantissimi altri comuni, ad esempio, vengono coinvolti le associazioni di volontariato per i carabinieri in congedo o le forze armate in congedo”.

passini banner ilmamilio

 centroEstivo freeTime ilmamilio

 

Sta facendo del “Grottaferrata, non può continuare ad essere subalterna a Frascati”, il suo cavallo di battaglia elettorale. Cosa intende con questo?

Ovviamente non ho nulla contro Frascati. Il tema non è Frascati. Il tema è chi ci circonda, il tema è chi da fuori vuole venire a governare Grottaferrata. Lo abbiamo visto con gli esponenti di altri partiti, una volta che si sono intromessi e hanno causato dei capitomboli. Grottaferrata non può più essere la dependance dei comuni limitrofi. Perché esserlo questo vuol dire portare i servizi, e quindi l’economia, fuori dalla nostra città. Più servizi vogliono dire più infrastrutture, più infrastrutture poi vuole dire più decoro, più pulizia, più commercio e più sviluppo economico. Quindi il tema è legato ai servizi, alle infrastrutture e al sistema economico. Perché è naturale che chi non è di Grottaferrata e vuole intervenire nell’amministrarla, non fa il bene della città”.

 lievito madre genzano

Nelle sue file c’è “Patto per l’ambiente”. Lista di chiaro orientamento ambientalista. Tema molto caro si giovani, sopratutto dopo i tristi fatti della Molara. Crede che questo appoggio sia la carta vincente, per portare molto giovani a recarsi alle urne, e a incanalare le loro preferenze verso il centro destra unito?

Credo che la carta vincente per vincere queste elezioni sia il programma in generale. Un manifesto basato sul filo rosso dell’identità grottaferratese; sulla costituzione di un’ente-fiera; sullo sviluppo di un turismo a tre facce: enogastronomico, ambientale e religioso- storico, che poi sono le vocazioni turistiche di Grottaferrata; il consigliere per la sicurezza e il decoro. Ora è ovvio sull’ambiente di fronte ai fatti venuti alla luce nei mesi scorsi (la Molara, il Sentiero 508) noi abbiamo sentito la necessità di istituire una lista civica di chiara ispirazione ambientalista. Non è uno specchietto per le allodole per prendere più voti. Anzi io ringrazio questi ragazzi che si stanno sobbarcando a un bell’impegno.

colline centroEstivo22 ilmamilio

Per i luoghi, ormai abbandonati, ex mattatoio, ex bazzica ecc. ecc. ha già in mente provvedimenti?

Anzitutto bisogna andare a vedere i perché e come, sono stati abbondanti. È ovvio, però, che questi luoghi vanno presi e restituiti alla cittadinanza il primo possibile: creando luoghi di aggregazione per i giovani. A Grottaferrata mancano spazi di aggregazione giovanili - come quelle per altre categorie di età-, e le restituiremo alla cittadinanza facendoli diventare un fiore all’occhiello.

Vuol dire votare una coalizione compatta e coerente: noi non abbiamo accettato, come hanno fatto altri, passaggi da sinistra a destra, a destra e sinistra a seconda delle convenienza, perché non vogliamo solo vincere ma ci interessa di più governare bene. C’è, inoltre, un programma chiaro che partendo dalle cose semplici punta alle quelle più difficili. Dall’altra parte poi abbiamo un candidato sindaco uscente, già sfiduciato dalla sua stessa amministrazione e un candidato sindaco del Partito Democratico, interprete di logiche politiche provenienti da fuori Grottaferrata, che già in passato hanno fatto del male alla nostra città.


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna