Roma | Sorpresi a smontare una Smart in un garage: scatta l'arresto

Pubblicato: Lunedì, 02 Maggio 2022 - Redazione

ROMA (cronaca) - I Carabinieri scoprono un garage trasformato in deposito per lo stoccaggio di parti meccaniche ed elettroniche di dubbia provenienza

Ilmamilio.it - nota stampa 

Nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio, i Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale hanno arrestato due romani – un meccanico di 60 anni con precedenti e un 34enne incensurato – gravemente indiziati dei reati di ricettazione e riciclaggio in concorso.

I militari hanno notato dei movimenti sospetti degli indagati, decidendo di seguirne gli spostamenti fino al loro arrivo in un garage in zona La Rustica, dove hanno fatto accesso.

lievito madre genzano

Sospettando che nel box potessero svolgersi delle attività illecite, i Carabinieri hanno deciso di far scattare un controllo, sorprendendo i due mentre stavano smontando una Smart che, da accertamenti svolti nell’immediatezza, è risultata rubata a febbraio scorso.

vivace3 banner ilmamilio

Nel garage, inoltre, i Carabinieri hanno rinvenuto parti meccaniche di autovetture, tuttora in corso di catalogazione, 45 centraline elettroniche, tre chiavi per Smart non programmate, un kit elettronico per la codifica delle chiavi, 2 motori di Smart Brabus, attrezzi e documenti vari.

Sono ancora in atto gli accertamenti in merito alla provenienza delle numerose componenti sequestrate, delle quali gli indagati non hanno saputo giustificare la disponibilità, che sono state affidate in custodia ad un deposito giudiziario. La Smart in fase di smontaggio, invece, è stata restituita al legittimo proprietario.

I due indagati sono stati condotti presso le aule di piazzale Clodio dove, al termine dell’udienza, gli arresti sono stati convalidati.

free time aperti2 ilmamilio


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna