Genzano | Bevilacqua: “Orgogliosa di poter rappresentare Europa Verde in Città Metropolitana”

Pubblicato: Martedì, 30 Novembre 2021 - Redazione politica

GENZANO (politica) - La consigliera comunale genzanese spiega l'origine della sua candidatura in Città Metropolitana e quanto l'eventuale elezione possa essere un'opportunità per l'amministrazione comunale di Genzano 

ilmamilio.it - contenuto esclusivo 

La consigliera comunale genzanese, Marta Elisa Bevilacqua, tenterà la scalata a Palazzo Valentini in occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Metropolitano previste domenica 19 dicembre. Bevilacqua, nella maggioranza del sindaco Carlo Zoccolotti, è candidata in quota Europa Verde nella lista unitaria di centrosinistra “Le Città della Metropoli”. Ilmamilio.it ci ha scambiato quattro chiacchiere.

LEGGI ANCHE --> Genzano | Bevilacqua candidata in Città Metropolitana, ottima notizia per la maggioranza di ZoccolottiFarmacia Pratone1 grottaferrata ilmamilio

In un nostro articolo abbiamo definito “un’ottima notizia” la sua candidatura ed eventuale elezione in Consiglio Metropolitano per l’amministrazione comunale di Genzano. Ci sono istanze cittadine specifiche che vorrebbe portare a Palazzo Valentini?

“Vi ringrazio per aver definito un’ottima notizia la mia candidatura a Consigliera della Città metropolitana, ma la vera notizia ottima, di cui sono orgogliosa, è che, per la prima volta, da quando esiste la Città metropolitana, da quando Delrio, nel 2014, ha abolito le Province, è che il Partito di Europa Verde ha l’opportunità di esprimere una candidatura che può andare a rappresentare le istanze ecologiste a Palazzo Valentini. La mia candidatura vuole dare forza alle nostre idee e ai nostri programmi di un’area vasta di cui, ovviamente, fa parte anche la mia città, Genzano. Il nostro intento, come Europa Verde, è portare una visione ecologista della politica, che sappia tenere insieme le politiche ambientali, l'equità sociale e le pari opportunità. colline centrosportivo2 frascati ilmamilioCi attende un quinquennio impegnativo che richiede soluzioni complesse a problemi complessi: la qualità della vita, soprattutto quella di noi donne, passa per un ambiente sano, per condizioni di lavoro eque, per un welfare solido, per un sistema dei trasporti efficiente, per uno smart working che sia considerato lavoro, tutte misure correlate che ci permettano di esprimerci per ciò che vogliamo essere, lavoratrici che siano sottratte alla triste scelta tra famiglia e lavoro. Ho accettato questa candidatura di servizio, certa che, attraverso questo passaggio, si possa contribuire a porre al centro dell'azione politica del Consiglio della Città metropolitana queste tematiche”.vivace3 banner ilmamilio

A fine settembre hai legittimamente richiesto alla maggioranza di cui fai parte un “cambio di passo” dimettendoti da capogruppo della lista del sindaco. Una scelta coraggiosa, la rifarebbe?

“Rifarei ogni scelta che ho fatto nel mio percorso, ma questa scelta non ha alcuna attinenza con la candidatura a Consigliera della Città metropolitana”.gottodoro mamilio

Qual è la situazione attuale, ci sono stati miglioramenti nell’incisività dell’azione amministrativa?

“La nostra è un’Amministrazione che si è insediata da un anno ed è composta, in prevalenza, da persone che si trovano alla loro prima esperienza. Un’Amministrazione giovane che ereditava una situazione resa difficile dalla gestione precedente e dal commissariamento. In un’Amministrazione, perché sia viva, sono necessari una sana dialettica e un aperto confronto perché, come ho spesso ripetuto ai miei compagni di coalizione, co-alescere significa crescere insieme, ma nelle coalizioni ci si sta a schiena dritta. Quindi, come la mia biografia testimonia, preferisco esternare il mio pensiero, anche quando è difforme e serve a generare un confronto dialettico, anziché recarmi da un notaio a pugnalare alle spalle i miei compagni”.

Potrai contare sul supporto dei tuoi alleati di maggioranza in sede di votazione per il Consiglio Metropolitano?

“La mia candidatura è di servizio alla mia città, al mio territorio, al mio partito e sicuramente all’Amministrazione di cui faccio parte. Io sono una persona corretta e non voglio mettere in difficoltà nessuno, ma sono anche una candidata, che può offrire un’opportunità di crescita, un valore aggiunto da portare nell’azione amministrativa. Quindi, in qualità di candidata, io chiederò supporto alle colleghe e ai colleghi tutti come il mio dovere di candidata del territorio è fare appello a tutte le colleghe e i colleghi consigliere e consiglieri comunali delle città limitrofe”.

 

skyline4 ilmamilio

 

 

 


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna