Grottaferrata | ‘Lengheru’ e Italia Nostra: “L’ennesimo colpo di mano sull’urbanistica: il piano di Viale Kennedy”

Pubblicato: Domenica, 28 Novembre 2021 - redazione attualità

 

Grottaferrata | L'amarezza di Città al Governo: "Nuovo Piano Regolatore:  purtroppo una chimera"GROTTAFERRATA (attualità) - L'appello: "Le forze politiche facciano un documento di opposizione al progetto e a quello delle Vascarelle da presentare al prossimo Commissario Prefettizio per evitare che la sfiducia diventi un boomerang urbanistico ed una scorciatoia per i costruttori".

ilmamilio.it - nota stampa

"Per una associazione come U LENGHERU NERU, che segue la politica ormai da molti anni molte delle decisioni prese sull’urbanistica non ci dovrebbero stupire più di tanto, anche se pensiamo che le scelte urbanistiche dell’Amministrazione, dovrebbero andare a vantaggio dei cittadini, promuovendo uno sviluppo sostenibile e una buona qualità di vita (verde, parchi pubblici, viabilità, parcheggi, cultura, ecc.).vivace3 banner ilmamilio

Questo anche tenendo conto delle ultime indicazioni che sono state elaborate sulla conferenza COP16,sulle variazioni climatiche.

Grottaferrata, che ci pare ancora e nonostante, gli sfregi urbanistici e le colate di cemento che si sono susseguiti dagli anni ’60, ancora sostenibile, fa sempre parte di un mondo globale dove prima o poi arriverà un conto da pagare.

Molte cose dannose sono state fatte sul territorio (Lottizzazione di via di Cartabrutta con i suoi continui allagamenti; Depuratore consortile dove numerosi comuni scaricano le loro fognature sul territorio di Grottaferrata, che si è fatto carico di creare un depuratore per gli altri comuni, senza alcuna compensazione; Traiano e aula consiliare, costruzione di via Rossano Calabro (dove stanno i 4 appartamenti in Housing Sociale che dovevano essere ceduti al Comune per i cittadini che ne avessero bisogno); ma quello che sta avvenendo ultimamente è sicuramente intollerabile.

Tralasciamo la proposta di variante di via delle Vascarelle, e di altri problemi che sarebbe lunghissimo affrontare in questo articolo, ma che affronteremo in successivi interventi.

E parliamo del piano di abbattimento e ricostruzione di Viale Kennedy (tra via sentiero del bosco, liceo Thouschek e Viale Kennedy), un progetto che aggraverebbe i problemi di traffico,su quel settore, e colpirebbe un’area verde già individuata sul vecchio PRG come di alto valore ambientale e agricolo, con la costruzione di n.17 villette.

Mentre il PTPR, tanto citato da questa amministrazione quando gli fa comodo, definisce l’area come:

Questo già ci fa capire che tutte le aree protette in qualche qual modo dal vecchio PRG di Grottaferrata, e tutelate dal P.T.P.R., con varie motivazioni, possono essere superate ed aperte come una scatoletta di tonno, se una amministrazione non si oppone, e protegge il proprio territorio.

Questa amministrazione e l’assesorato all’urbanistica, hanno infatti espresso parere favorevole, nella conferenza di servizi fatta sul progetto e sull’area considerata.skyline4 ilmamilioFarmacia Pratone1 grottaferrata ilmamilio

Fatta questa premessa, che naturalmente non può essere esaustiva di tutti gli aspetti del problema, il colpo di mano, di cui nel titolo, è una determina del dirigente dell’ufficio tecnico (n.1949 del 17.11.2021) che di fatto da l’autorizzazione, eliminando qualsiasi confronto o dibattito; sia con la Commissione Urbanistica, sia del Consiglio Comunale.

Una così importante decisione sull’area e sul progetto, sia per l’importanza della superficie interessata, sia per il numero delle abitazioni che vi si realizzeranno, sia su un bene di così alto valore paesistico, non passerà in Consiglio Comunale, e nessuno potrà eccepire o fare osservazioni.

Ora ben si comprende come la mozione presentata in consiglio comunale del 29 settembre del 2020,dei Consiglieri Pavani e Garavini, riportante il seguente il seguente Ordine del Giorno:

Punto n. 4 all’O.d.g.: “Discussione della mozione 25549 del 15/7/2020 avente ad oggetto: Recepimento del piano territoriale provinciale generale (PTPG) al fine dell'adeguamento degli strumenti urbanistici comunali…., il cui recepimento non avrebbe permesso questo intervento,sia stata bocciata dalla maggioranza, e come nel parere negativo del tecnico comunale, si sia affermato che:…….l’esplicitazione dell’impegno al recepimento del PTPG quindi disposto con
deliberazione di G.C. appare pleonastico ………

Appare chiaro, come recepire il PTPG da parte di questa amministrazione, come la bocciatura di analoghe mozioni che avrebbero messo un freno ad una espansione selvaggia, come per la Carta Archeologica, che pur adottata, e definita in Consiglio Comunale come: valido ausilio alla pianificazione urbanistica, viene sistematicamente ignorata (vedi Villa Cavalletti, ecc.), questo perché l’amministrazione, sull’urbanistica, vuleva avere le mani libere di operare.

Non è un caso che in tutte le varianti presentate, alla Conferenza di Servizi, il Comune di Grottaferrata, abbia sempre dato parere favorevole (dal depuratore consortile, ai giorni nostri).gottodoro mamilio

In tutta questa vicenda, quello che colpisce, non è tanto l’atteggiamento dell’Amministrazione, ma la passività dell’opposizione che non alza minimamente la voce per la tutela del territorio che dovrebbe amministrare, anche se come opposizione.

La triste conclusione è che la tutela delle aree agricole e paesistiche di Grottaferrata, restano aperte ad ogni tipo di mire costruttive, ed è per questo che abbiamo proposto la creazione di Parchi Agricoli Urbani.

Un’ultima domanda a questa amministrazione, a quando una proposta di variante per un nuovo parco pubblico o struttura che vada a vantaggio dei cittadini?

U LENGHERU NERU ITALIA NOSTRA – Sezione Castelli Romani

P.S. – mentre battevamo questo articolo, siamo venuti a conoscenza della mozione di sfiducia al Sindaco Luciano Andreotti, e ci chiediamo se le forze politiche firmatarie della mozione, e a tutti quelli, che a parole si sono dichiarati contrari a simili interventi, sindaco uscente in testa; faranno un documento di opposizione al progetto di cui sopra, ed a quello delle Vascarelle; da presentare al prossimo Commissario Prefettizio, per evitare che la richiesta sfiducia, diventi un boomerang urbanistico ed una scorciatoia per i costruttori".

fitness acqua colline ilmamilio


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna