Mastrosanti, D'Acuti, Ballico, Andreotti: 2021, l'anno funesto dei sindaci decaduti. ilmamilio.it lo aveva previsto

Pubblicato: Sabato, 27 Novembre 2021 - Marco Caroni

fascia sindaco ilmamilioFRASCATI (politica) - Già a febbraio avevamo predetto quello che poi in questi mesi si è via via verificato. Anche se a Grottaferrata la situazione è precipitata solo nell'ultimo mese e mezzo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Siamo stati, ancora una volta, facili profeti. Ma soltanto perché l'inadeguatezza politica dei sindaci che via via sono caduti nel corso di questo 2021 per loro politicamente funesto era apparsa evidente da anni, seppur in varie forme e modalità. In alcuni casi, dai primissimi mesi dopo l'insediamento.

17 FEBBRAIO: SI APRONO LE DANZE - Il 17 febbraio 2021con le comporanee dimissioni di 10 consiglieri comunali finisce l'esperienza di Roberto Mastrosanti, sindaco di Frascati (LEGGI Frascati | Cade il sindaco Mastrosanti, a casa l'Amministrazione eletta nel 2017). Alle opposizioni, si uniscono le firme di Arianna Gori, Marco Lonzi e Gianluca Travaglini, all'epoca in maggioranza.

skyline4 ilmamilio

La caduta di Mastrosanti, ritardata di 1 anno rispetto a quanto stava per accadere nel febbraio 2020, era stata ampiamente prevista: per l'incapacità del sindaco di tenere compatta la sua maggioranza (perso nel corso del tempo Gherardi De Candei, Cimmino, D'Uffizi e Gizzi, oltre ai 3 firmatari del ko), per un Piano di riequilibrio finanziario che molti a Palazzo Marconi sapevano essere inadeguato (e che oggi porta la città al dissesto) e per un'azione amministrativa a dir poco fiacca.

La caduta di Mastrosanti ha portato Frascati alle elezioni con un anno di anticipo, con vittoria di Francesca Sbardella.

gottodoro mamilio

27 MAGGIO: ATTO SECONDO - Il 27 maggio 2021 si dimettono 9 consiglieri di Monte Compatri ed anche per Fabio D'Acuti, al culmine di una lunga crisi aperta dall'uscita dalla maggioranza di Marco De Carolis, è la fine (LEGGI Monte Compatri | Si dimettono 9 consiglieri: cade il sindaco Fabio D'Acuti).

Altra caduta ampiamente prevedibile proprio per la debolezza politica di D'Acuti e la precocissima rottura con quell'ex sindaco del quale era stato a lungo delfino. La fine dell'esperienza D'Acuti ha portato Monte Compatri al voto con un anno di anticipo rispetto al previsto e dopo 4 mesi di commissariamento. Elezioni vinte da Francesco Ferri.

31 AGOSTO (E 2 SETTEMBRE): A CIAMPINO SI ATTERRA COL BOTTO - Il 31 agosto 2021 il Consiglio comunale di Ciampino non riesce ad approvare il Bilancio e questo segna la fine dell'esperienza della sindaca Daniela Ballico, in sella da appena 2 anni. Dei 4 sindaci caduti in questo 2021 incredibile quella della Ballico è stata - prevedibilmente - l'Amministrazione più breve (LEGGI Bilancio bocciato, cade la sindaca di Ciampino Ballico. Al voto nel 2022).

colline211114 ilmamilio

I due anni di Ballico sindaca sono stati turbolenti, caratterizzata da un'elevatissima litigiosità interna e dall'incapacità della prima cittadina di tenere serrati i ranghi che perdono pezzi dopo pochissimi mesi. Numerosi rimpasti di Giunta, ingressi ed uscite dalla maggioranza, segnano un destino inevitabile.

Eppure, dopo la bocciatura del Bilancio la Prefettura si limita alla nomina di un commissario ad acta per i conti ciampinesi. Ballico salva? Neanche per idea: il 2 settembre 13 consiglieri vanno dal notaio e si dimettono. Fine della storia (LEGGI Ciampino | Pietra tombale sulla sindacatura Ballico: i 13 consiglieri firmano le dimissioni dal notaio).

26 NOVEMBRE, FINISCE LA DEMOKRAZIA - L'ultimo atto (per il momento, ma di altri temporali non se ne prevedono) si è tenuto ieri, antipasto di quanto inevitabilmente si verificherà lunedì col protocollo in Comune. 9 consiglieri comunali di Grottaferrata vanno da un notaio a Velletri e firmano un documento di dimissioni: insieme all'opposizione, firmano anche la presidente del Consiglio Francesca Maria Passini (che comunque era passata in minoranza esattamente da un mese, il 25 ottobre) e Federico Pompili (LEGGI Grottaferrata | 9 consiglieri comunali si dimettono davanti al notaio. Cade il sindaco Andreotti).

Farmacia Pratone1 grottaferrata ilmamilio

Epilogo in questo caso difficilmente preventivabile fino ad un mese e mezzo fa. A far crollare il fortino autocratico costruito, con grande arte, dal sindaco "demokratico" sono stati prima il bizzarro caso Covizzi e quindi la fuoriuscita di Passini.

Ma si tratterebbe di una chiave di lettura semplicistica: Andreotti più di ogni altro paga la condotta assolutista che ne ha caratterizzato questi 4 anni da sindaco, con graduale ma deciso annullamento di visibilità per i consiglieri (fatto salvo il cerchio magico a 3) e per una Giunta della quale si è persa ogni traccia. Ma c'è anche altro, e ne parleremo a breve.

Questo dunque quanto accaduto in 9 mesi politicamente vivaci per Frascati, Monte Compatri, Ciampino e Grottaferrata: il fallimento, uno dietro l'altro, di sindaci per i quali era stato facile prevedere la fine anticipata (LEGGI Quando cade un sindaco. I casi di Frascati (bis), Ciampino (a breve), Monte Compatri e Grottaferrata).

Siamo sicuri però che ne vedremo ancora delle belle...

vivace3 banner ilmamilio

 


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna