Rocca Priora | Tre alberi entrano nell'Elenco degli alberi monumentali d’Italia

Pubblicato: Mercoledì, 13 Ottobre 2021 - redazione attualità
Potrebbe essere un'immagine raffigurante albero e montagnaROCCA PRIORA (attualità) - per la loro importanza paesaggistica, naturalistica, storica e culturale.
 
ilmamilio.it
 
Un Cedro del Libano, un Olmo Campestre e un Cerro sono da oggi ufficialmente alberi monumentali di Rocca Priora, per la loro importanza paesaggistica, naturalistica, storica e culturale.
 
Questi tre gli alberi, i quali si trovano sul territorio di Rocca Priora, sono stati inseriti dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nell’Elenco degli alberi monumentali d’Italia, ossia nel censimento degli alberi che, secondo la Legge n. 10/2013, hanno nel loro aspetto un carattere di eccezionalità, rarità, particolarità, rilevanza e importanza.
 
Con i suoi 15 metri di altezza il Cedro del Libano svetta nel punto più alto del centro storico e a questa pianta il Ministero ha riconosciuto un pregio naturalistico legato alla sua forma e al suo portamento. L’Olmo Campestre che si trova al Cimitero, alto 12 metri, oltre a veder riconosciuto il suo pregio naturalistico per la sua forma e il suo portamento, è stato “premiato” anche per la sua età e la sua dimensione. Mentre i 25 metri di altezza del Cerro che si trova nella zona di Fontana Vecchia hanno fatto guadagnare a questo albero il riconoscimento di monumentalità per pregio naturalistico legato all’età e alle dimensioni.
 
“Rocca Priora è sempre più una città verde ed è un grande onore e vanto per tutta la nostra città avere tre alberi censiti nell’Elenco degli alberi monumentali, stilato dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. La cura e la valorizzazione del nostro Capitale Naturale sono sempre al centro della nostra attività di governo e ben si sposa con le politiche volte a promuovere un cambio di passo verso la sostenibilità ambientale e i principi del turismo naturalistico e lento”, commentano Carmen Zorani Vicesindaca e Assessore all’Ambiente, e Milco Rufini presidente della commissione urbanistica del Comune di Rocca Priora.
 
“La nostra città ha un forte legame storico, culturale ed economico con la natura e i boschi e il riconoscimento alla monumentalità di questi tre alberi è un bellissimo traguardo. Ringrazio a nome di tutta l’Amministrazione il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e la Regione Lazio che ha coordinato il censimento”, conclude la Sindaca Anna Gentili.
 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna