Cosa è Adobe Illustrator e come usarlo

Pubblicato: Lunedì, 04 Ottobre 2021 - redazione attualità

illustrator ilmamilioROMA (attualità) - Il software prevalentemente utilizzato per la creazione di disegni, illustrazioni e varie altre rappresentazioni grafiche

ilmamilio.it

Adobe Illustrator è un software prevalentemente utilizzato per la creazione di disegni, illustrazioni e varie altre rappresentazioni grafiche con computer Windows o MacOS. Illustrator è stato inizialmente rilasciato nel 1987 e tutt’ora continua ad essere aggiornato ad intervalli regolari ed è incluso come parte di Adobe Creative Cloud. Senza dubbio tra i software piu’ utilizzati da grafici, web designer, visual artist e illustratori professionisti di tutto il mondo che lo preferiscono ad altri grazie all’alta qualità di risoluzione e alla grande offerta di sofisticati strumenti di disegno che oltre a semplificare il lavoro aiutano a minimizzare il tempo necessario per creare le illustrazioni.

Guarda come settare la lingua in Illustrator su: https://tuttodigitale.net/adobe-illustrator-cambia-lingua-ecco-come-funziona/

Gli usi di Adobe Illustrator

Come anticipato prima, Adobe Illustrator sale in cattedra quando si tratta di creare immagini digitali e stampate, compresi cartoni animati, grafici, diagrammi, grafici, loghi e illustrazioni di ogni genere. Ma quello che lo rende davvero interessante e popolare tra gli utenti e’ sicuramente la varieta’ di “tools” alternativi messi a disposizione alla creativita’ dell’artista. Ad esempio e’ possibile importare una fotografia e usarla come guida per la creazione di qualcosa di completamente differente o manipolarla a piacimento inserendo il soggetto esistente all’interno degli scenari piu’ disparati. Il lavoro su testo e’ una delle altre prerogative, inclusa la possibilita’ di creare cartoline, poster e svariate altre composizioni che utilizzano testo e immagini contemporaneamente. La capacità di Illustrator di posizionare il testo in qualsiasi parte all’interno di un’immagine predefinita è inoltre particolarmente utile per la creazione di loghi. Illustrator è anche usato nella progettazione di mock-up al fine di mostrare anteprime di siti web e creazione di icone utilizzate all'interno di applicazioni o siti. Vai su https://noi.wiki/come-riempire-una-forma-con-unimmagine-in-illustrator/ per scoprirne di piu’.

Illustrator e il Creative Cloud

Illustrator è incluso nell’ abbonamento ad Adobe Creative Cloud, ma può anche essere concesso in licenza indipendentemente. Facendo parte della suite di Creative Cloud, la grafica di Illustrator può essere condivisa con altre applicazioni Adobe tra cui After Effects, InDesign, Photoshop e Premiere Pro. Quindi creando, per esempio, un pezzo iniziale in Illustrator lo puoi successivamente importare in Photoshop o After Effects per ulteriori modifiche o InDesign se vuoi includere il lavoro all’interno di un libro o in una rivista. Spesso gli utenti esportano anche un'immagine di Illustrator in After Effects per creare un'animazione dall'immagine esistente o viceversa da Photoshop in Illustrator, dove il contenuto finale può essere riassemblato mescolando il testo con le illustrazioni e altre immagini a piacimento.

Adobe Illustrator e la Grafica vettoriale

Una delle caratteristiche più importanti di Adobe Illustrator è che la qualità delle opere create con esso è indipendente dalla risoluzione in cui queste vengono visualizzate. Questo significa che un'immagine creata in Illustrator potra’ essere ingrandita o ridotta senza mai sacrificarne la qualità, questo è un attributo della grafica vettoriale, che utilizza relazioni matematiche nella creazione di linee, archi e altre parti di un illustratore. In confronto, le fotografie modificate usando strumenti come Adobe Photoshop sono dipendenti dalla risoluzione, e la qualità dell'immagine diminuisce quando ingrandita. Un grafico vettoriale è un insieme di poligoni che compongono l'immagine, che sono a loro volta composti da vettori. Ogni vettore passa attraverso una posizione nota come “nodo” o punto di controllo, che ha una posizione definita sugli assi x e y di un piano. Questo “nodo” determina il percorso del vettore, che ha vari attributi come colore, curva, riempimento, forma e spessore. La posizione dei vettori può essere messa in relazione tra loro da formule matematiche, che ricalcolano precisamente la loro posizione quando un'immagine viene ridimensionata.

Questa proprietà della grafica vettoriale è diversa rispetto ai software di imaging come Photoshop, che usa griglie di pixel per rendere le immagini. Quando questo tipo di immagine viene ridimensionata a sufficienza, i singoli pixel che compongono una mappa di bit diventano visibili. Questo fenomeno si traduce in una perdita di qualità dell'immagine nota come “pixilazione”, per questo Illustrator e’ al giorno d’oggi il software piu’ usato e vantaggioso per la creazione di immagini di grandi dimensioni come ad esempio cartelloni pubblicitari.

 

Illustrator CC

Illustrator CC è la versione di Illustrator disponibile attraverso Creative Cloud, il servizio di abbonamento cloud-based di Adobe. La prima versione di Illustrator CC è stata Illustrator v17, rilasciata nel 2013. Da allora, ogni versione è generalmente designata con accanto l'anno di rilascio. La versione attuale è Illustrator CC 2020.

Non ci sono particolari differenze con Adobe Illustrator se nonche’ la capacità di sincronizzare e salvare i documenti nel cloud. Illustrator CC e’ anche compatibile con Behance, usato solitamente dagli utenti per condividere i loro lavori o il portfolio. Con Illustrator CC sono inoltre state apportate modifiche nella gestione dei font e in relazione alla capacità di sincronizzare e salvare le impostazioni di colore. Le versioni piu’ moderne di Illustrator CC sono compatibili con il touchscreen e offrono la possibilita’ di creare e salvare “pennelli” personalizzati.

 


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna