Grottaferrata e Frascati paralizzate dal traffico: il problema sono solo le scuole?

Pubblicato: Giovedì, 23 Settembre 2021 - Federico Smacchi

GROTTAFERRATA (attualità) - Fiumi di automobili da via Enrico Fermi a Squarciarelli. Ma sul banco degli imputati non c’è solo il ritorno degli studenti in presenza

ilmamilio.it - contenuto esclusivo 

Viabilità da incubo a Grottaferrata e Frascati. Le due città sono letteralmente sommerse dalle automobili che con la riapertura delle scuole si sono riversate nelle strade. Famiglie e lavoratori sono al limite, le segnalazioni sui social un mantra che si ripete quotidianamente. Ma sul banco degli imputati non c’è solo il ritorno degli studenti in presenza.sbardella banner ilmamilio

Un problema che nei due comuni castellani è di lunga data e con la pandemia è anche peggiorato. La propensione all’utilizzo dei mezzi pubblici è certamente diminuita, ma il vero problema sta in quegli interventi che la cittadinanza chiede da anni, interventi che non sono mai arrivati.gottodoro mamilio

Partendo da Grottaferrata ad esempio, lo snodo di Squarciarelli è sicuramente il punto nevralgico del traffico nella città criptense data la sua importanza anche per chi arriva da Marino e Rocca di Papa. Ma basta spostarsi di poco per notare come nella frazione di Pratone l’assenza di interventi, che spetterebbero ovviamente alle amministrazioni locali, stia causando enormi disagi alla popolazione.

LEGGI ANCHE - Grottaferrata | Da 'Pratone': "File ogni mattina per uscire dal quartiere: continuate a costruire..."delleChiaie banner frascati ilmamilio

Una frazione, quella di Pratone, che come ha sottolineato anche l’associazione “U Lengheru Neru” in una riflessione pubblicata su ilmamilio.it, è da oltre vent’anni oggetto di preoccupazione per quella che sarebbe diventata la situazione odierna.

Grottaferrata | Ass. Lengheru Neru: “Pratone, situazione insostenibile”. Sceso il silenzio sulle opere annunciate un anno e mezzo favivace3 banner ilmamilio

Ovvero l’edificazione smodata di nuove abitazioni che non è stata accompagnata da interventi strutturali mirati a favorire la decongestione del traffico. Le ultime dichiarazioni pubbliche sull’argomento arrivarono un anno e mezzo fa dall’attuale amministrazione cittadina: si parlava di fondi nazionali per collegare via di Rocca di Papa e via Anagnina, ma da quel giorno il silenzio assoluto.

bruni banner ilmamilio

gori banner ilmamilio

Spostandosi a Frascati invece, la zona di via Enrico Fermi, che ospita l’omonimo istituto tecnico, sembra essere quella più interessata dall’incubo delle file: “Oggi ci ho messo oltre 25 minuti per uscire da via Cesare Minardi – segnala un automobilista – parliamo di appena 200 metri, non è possibile!”.

In questo caso gli istituti scolastici hanno ovviamente un ruolo di primo piano nella questione, con l’ITT Enrico Fermi e l’istituto Maestre Pie Filippini che negli orari di entrata e uscita contribuiscono insieme a creare una situazione a dir poco insostenibile sia per le famiglie degli studenti che per i lavoratori obbligati a passare per la zona. Anche qui, una soluzione a lungo termine per migliorare la viabilità è da anni richiesta a gran voce dalla cittadinanza.

Quindi chi sul banco degli imputati oltre la riapertura delle scuole? Certamente le amministrazioni che negli anni si sono succedute alla guida delle due città, che non hanno tutte le colpe, ma allo stesso tempo non sono riuscite a trovare soluzioni definitive a un problema che a Frascati e Grottaferrata c’è sempre stato e negli anni non ha fatto altro che aumentare.desantis44 ilmamilio

Non solo lo stress degli automobilisti, c’è da riflettere anche sull’inquinamento che questa situazione sta portando nelle due città. Sarà la viabilità uno dei temi centrali nella corsa alla poltrona di sindaco, almeno per Frascati?ferri elezioni ilmamilio

Per la vicina Grottaferrata, se guardiamo allo stato attuale, ci sarà da aspettare eccome per vedere cambiamenti, con buona pace delle iniziative e dei propositi “green”.

 

fitness acqua colline ilmamilio


Commenti  

#2 arìècchice 2021-09-23 17:43
a commentare e chiarire meglio che la stragrande maggioranza delle rotonde sono state realizzate a cacchio
Per lo più sono troppo piccole (diametro) cosi da bloccare il traffico anziché velocizzarlo
Un'altra anomalia castellana :eek: avete mai trovato vigili, poliziotti o carabinieri a regolare il traffico nelle rotonde? Perché?
Redazione, perché non pubblicare le regole principali sull'attraversamento di una rotonda?
CIAO :P
Citazione
#1 arìècchice 2021-09-23 17:27
a commentare chi scopre l'acqua calda dopo che si è ustionato
Quello che viene ipotizzato è una sorta di processo tipo quello che la palombelli dirige su canale 5 = c'è una verità lapalissiana e centinaia di ipotesi sempre le stesse e senza via d'uscita
E tra le ipotesi c'è pure quella che è tutta colpa delle macchine :oops: che provocano i guidatori :eek: "come certe donne" che vergogna palombelli :oops:
Giornalmente attraversiamo molte delle strade e negli orari di entrata e uscita scuole, abbiamo scoperto che gli ITALIANI dei Castelli Romani NON sanno attraversare le rotonde
ITALIANI abituati a che fosse un colore "rosso&verde" a decidere se passare o rimanere fermi, con le rotonde :cry: sono diventati delle lumache ignoranti
Vi siete chiesti perché per arrivare a Squarciarelli ci si mette un'eternità e subito dopo la strada è libera?
Libera solo fino alla successiva rotonda= altri lumaconi ignoranti
CIAO :P
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna