Frascati che verrà: “L’onda lunga del Piano di riequilibrio nei rincari mensa”

Pubblicato: Mercoledì, 22 Settembre 2021 - Redazione politica

FRASCATI (politica) - La lista a sostegno della candidata sindaco Francesca Sbardella critica sulla situazione 

ilmamilio.it - nota stampa 

Riceviamo dai coordinatori della lista “Frascati che verrà”, Piero Iacono e Claudio Cerroni, e pubblichiamo.

“L’arrivo del nuovo gestore del servizio mensa scolastica è coinciso con un aumento del servizio individuale. Si è passati dai 3,50 € (a pasto) spesi dalle famiglie nel 2019, ai 5,34 € richiesti nella deliberazione di Giunta Comunale n.69 del 13-09-2021 “Rideterminazione tariffa del servizio di refezione scolastica anno scolastico 2021/2022 e successivi” che con deliberazione del Commissario Straordinario n.54 del 21-09-2021 è stata rinviata per approfondimenti.

Si tratta ancora una volta dell’onda lunga di atti amministrativi nati sulla base di un piano di riequilibrio - che ricordiamolo è stato bocciato dalla Corte dei Conti - nel quale è stato previsto che l’intero onere del servizio mensa, ed eventuali oneri aggiuntivi (fino ad un massimo del 20% rispetto al costo del servizio) debbano gravare sulle spalle delle famiglie con figli in età scolare.sbardella banner ilmamilio

Appare palese che il costo pro quota della mensa scolastica pari a 5,34 € sottopone le famiglie ad uno sforzo economico importante e non crediamo che questo incremento sia totalmente giustificabile facendo riferimento all’emergenza sanitaria (Covid-19) e alle difficoltà economiche del comune che attualmente è in pre-dissesto economico.

Per capirci meglio possiamo far riferimento al vicino comune di Monte Porzio Catone che per i residenti applica una tariffa di circa 78 € mensili, considerando una media di 20 pasti al mese, si tratta di un importo giornaliero di circa 3,90 €. Anche il comune di Monte Porzio Catone sta combattendo contro il Covid-19, ma soprattutto, deve essere tenuto in considerazione, che il comune di Monte Porzio Catone è in dissesto finanziario. Nonostante la difficile situazione economica il comune di Monte Porzio Catone riesce a farsi carico del 36% del costo della mensa scolastica, dando un aiuto reale alle famiglie.

Crediamo quindi che si sarebbe potuto fare di più nel gestire una situazione tanto delicata e importante per le famiglie di Frascati, confidiamo che gli approfondimenti in corso consentano di avviare una riduzione delle tariffe (diminuendo almeno quel 18% che è stato aggiunto per l’emergenza Covid) e siamo sempre più convinti che serva dare discontinuità amministrativa per superare le molte criticità emerse”.


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna