Ciampino | L'ultimo ultimatum di Fratelli d'Italia alla sindaca. Consiliatura appesa ad un filo

Pubblicato: Domenica, 29 Agosto 2021 - redazione politica

CIAMPINO (politica) - Notargiacomo: "Ad un mese ed oltre dall'ultimo incontro, nulla è cambiato"

ilmamilio.it - nota stampa

Ad un mese dal primo incontro con il Sindaco avvenuto il 26 luglio scorso presso la sede comunale, da parte di una delegazione capitanata dal capogruppo a nome di tutti i consiglieri e alla presenza anche del coordinatore locale, nulla è cambiato.

Per tenere in piedi la maggioranza a seguito del rientro di due consiglieri provenienti dall'opposizione, e per non scontentare i consiglieri Lega, il Sindaco ha comunicato durante una riunione di maggioranza che sarebbe stato necessario sacrificare uno degli assessori presenti in Giunta.

 

 parcoUlivi pubb3 ilmamilio

colombo

 

Il Sindaco ha avuto la brillante idea di sollevare dall'incarico nientemeno che l'assessore di Fratelli d'Italia, Avv. Cappello, espressione politica dei 5 consiglieri e nominato da inizio sindacatura ma inspiegabilmente rimosso e sostituito da un altro assessore già nominato in quota Lega. Durante la riunione è stata ribadita la posizione del partito, ovvero, la richiesta del ripristino della situazione politica preesistente alla nomina che non era espressione politica del gruppo consiliare di Fratelli d'Italia, ma bensì della Lega; questo entro e non oltre la data di convocazione del Consiglio Comunale dello scorso 28 luglio.

Tutto ciò al fine di poter continuare a svolgere il mandato elettorale nel migliore dei modi, garantito dalla presenza del nostro assessore di fiducia all'interno della Giunta, e nel solo interesse della collettività, e non certamente del singolo! Dopo un inspiegabile silenzio durato circa un mese da parte del Primo Cittadino, il 26 agosto è seguita un'ulteriore riunione convocata dal presidente provinciale On. Marco Silvestroni, che ringrazio e a cui va sempre la nostra gratitudine.

 

 vivace

freeTime giugno2021

Due le condizioni insindacabili e non negoziabili dell'accordo raggiunto al termine di essa: perentorie dimissioni da parte dell'assessore espressione della Lega transitato in quota Fratelli d'Italia, entro le 48 ore dalla riunione e il reintegro dell'assessore di Fratelli d’Italia Avv. Cappello. Le dimissioni, che sarebbero dovute avvenire alla scadenza delle 48 ore, rappresentavano l'equilibrio politico raggiunto in una telefonata intercorsa, tra lo stesso On. Silvestroni e il ViceSindaco, garante della posizione dell'assessore Tafuro all'interno della giunta comunale stessa.

Ad oggi, dopo un mese dal primo incontro con il sindaco, purtroppo ancora una volta, nessun passo in avanti è stato fatto, non essendo pervenuto al Capogruppo alcun riscontro ufficiale sulle reali dimissioni da parte dell'assessore in quota Lega, transitato nel frattempo in Fratelli d’Italia, entro i tempi concordati con il Partito. ferri elezioni ilmamilio

Pertanto, arrivati al 29 di agosto, ben oltre le 48 ore richieste e accordate, e venendo meno la prima condizione dell'accordo raggiunto durante la seconda riunione, il capogruppo di Fratelli d'Italia si vedrà costretto a rivalutare attentamente il proprio appoggio politico a questa amministrazione. Nonostante la richiesta di trattare il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia al pari di qualsiasi altro gruppo di maggioranza, ancora una volta si è preferito sacrificarne il peso politico, malgrado la fedeltà dimostrata in questi due anni soprattutto quando in Consiglio Comunale una maggioranza ormai politicamente inconsistente,faticava con i numeri.

gottodoro mamilio

L'essere al primo mandato, non può giustificare, da parte del sindaco, una mancanza di rispetto verso il ruolo che i consiglieri ricoprono all’interno dell’amministrazione, mortificandone oltremodo il mandato popolare ricevuto dai propri elettori. Come anche non può essere piu tollerato un comportamento politico arrogante fino ad oggi tenuto, nei confronti proprio di Fratelli d’Italia, che ad oggi rappresenta il primo partito leale della coalizione del centrodestra.

Nonostante le accuse ricevute da alcuni eletti della maggioranza di essere legati alle poltrone, il capogruppo di Fratelli d'Italia dimostrerà ancora una volta i principi politici della buona amministrazione portati avanti fin qui,sempre a vantaggio esclusivo dell'intera comunità amministrata, che saranno sempre garantiti, lasciando, se fosse, l'ultima parola agli elettori.

Il Capogruppo Consiliare di Fratelli D'Italia Alessio Notargiacomo

preIscrizioni colline frascati ilmamilio


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna