Albano | Continuano ad arrivare dichiarazioni di protesta per i rifiuti di Roma. Politici, CONS.E.L. parroco di Fontana di Papa e associazioni. Week end e lunedi di fuoco.

Pubblicato: Venerdì, 23 Luglio 2021 - redazione attualità
 
  • ALBANO LAZIALE (attualità) - La protesta contro le decisioni della sindaca Raggi
     
    ilmamilio.it
     
    Arrivano anche dal sindacato nazionale CONS.E.L. e dal parroco di Fontana di Papa Antonio Salimbeni (che ha scrito ai fedeli), note di proteste molto decise e dinieghi all'arrivo dei rifiuti ad Albano Laziale da Roma. Come deciso dalla sindaca Virginia Raggi, che non ha trovato nessun altro sito dove farli confluire, essendo tutte le discariche a Roma e provincia, chiuse o sature ed è stata autorizzata dalla Regione Lazio a smaltirli a Cecchina. Nella ormai storica e famosa (per la centinaia di proteste) e riaperta discarica di via Ardeatina-Roncigliano .
    parcoUlivi pubb3 ilmamilio

    sportage pronta consegna mamilio aprile

     
    Ecco la nota del sindacato Consael sulla questione, la sigla sindacale che ha diverse sedi anche ai Castelli Romani, Roma e provincia :
     
    "Da pochi giorni è divenuta ufficiale la notizia dell’imminente riapertura della discarica sita nel comune di Albano Laziale e, più in particolare in Via Roncigliano. La notizia ha di fatto allarmato i cittadini che chiedono una maggiore chiarezza al fine di evitare che venga minacciato il proprio diritto a beneficiare di un ambiente vivibile e pulito. Il Rappresentante Territoriale CONS.E.L. (Consumatori Europei Liberi) Vincenzo Petrone ha così deciso di farsi portavoce nei confronti del Sindaco di Roma della richiesta di numerosi cittadini di Albano Laziale che si sono rivolti allo stesso, per rappresentare la propria preoccupazione circa l’imminente riapertura della discarica sita nel proprio territorio e, più in particolare in Via Roncigliano. L'avvocato Petrone ha richiesto alla sindaca un incontro urgente per meglio chiarire ed individuare una soluzione concreta alla problematica segnalata dai cittadini, rappresentando che la situazione ambientale del territorio di Albano Laziale, viene oramai gestita dalla raccolta differenziata dei rifiuti, promossa dal Comune di Albano Laziale con ottimi risultati, rappresentando che la riapertura della discarica oramai chiusa da anni rappresenta solo un tassello nel muro della distruzione del patrimonio ambientale del territorio di Albano Laziale.
     
     
    gottodoro mamilio
     

    freeTime giugno2021

     Petrone ha rappresentato alla Sindaca che i cittadini, non meritano di essere costretti ad accettare il progetto “discarica”, con la minaccia di ritrovarsi la città invasa dai rifiuti, segnalando che sono stati già costretti a coabitare per anni con la discarica di Roncigliano e, ben conoscono i danni per la salute che  ritornerebbero a gravare su di loro, conoscono e convivono con le patologie derivanti da anni di apertura della discarica come esalazioni, contaminazioni dell’aria, delle falde e dei terreni. Intanto domani sabato pomeriggio alle 18 il sit del coordinamento dei Castelli Romani, contro l'inceneritore, in piazza San Pietro, invita tutti a scendere in strada e protestare e firmare contro l'arrivo dei rifiuti romani.
     
    Domenica sera alle 21 sempre ad Albano, fiaccolata, organizzata dall'Associazione Salute e Ambiente di Albano, con i sindaci e molti politici, associazioni varie . Anche la senatrice Elena Fattori (gruppo misto, ex 5stelle) ha appoggiato la protesta della Sinistra Italiana territoriale, schieramento politico di cui fa parte che ha redatto un documento contro "questo ulteriore scempio al territorio dei Castelli Romani", come lo definiscono in una nota. 
     
    Poi lunedì mattina sono attesi molti manifestanti davanti alla discarica di via Ardeatina dove le forze dell'ordine presidieranno l'arrivo dei camion pieni di rifiuti dalla capitale. 
     


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna