Scuola, Giannelli (Anp): “200mila docenti non vaccinati? Numero sovrastimato. Obbligo servirebbe perché tutela della salute collettiva"

Pubblicato: Mercoledì, 21 Luglio 2021 - redazione cronaca

Covid | Bollettino Lazio 19 Luglio 2021: +434 casi, un morto, 198 guariti.  D'Amato: "Per prima settimana di agosto 70% popolazione adulta con doppia  dose"ROMA (attualità) - Il dibattito sull'obbligo vaccinale per i docenti

ilmamilio.it

Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

parcoUlivi pubb3 ilmamilio

sportage pronta consegna mamilio aprile

Sulla possibilità di obbligo vaccinale per i docenti. “Non so cosa voglia fare il governo –ha affermato Giannelli-. Si tratta di un tema un po’ scottante perché riguarda molte persone e quindi è giusto che prima di decidere ci pensino bene e si consultino tra di loro. Non ritengo vi sia una ritrosia da parte della categoria, i numeri di cui si parla sono sovrastimati. 200mila è un numero che risale a quando c’era una corsia preferenziale per la scuola e ci si vaccinava dichiarando la propria qualifica, poi si è proceduti soltanto per fasce d’età quindi nessuno ha dovuto più dichiarare di essere docente o meno. Dunque secondo me quel dato non è aggiornato. I nostri database in Italia non dialogano gli uni con gli altri. Secondo me l’obbligo servirebbe perché chi è a contatto con un’utenza è potenzialmente un diffusore del contagio, è una misura di tutela della salute collettiva. I ragionamenti che hanno a che fare con la collettività devono venire prima di quelli individuali”.freeTime giugno2021

Sul rientro in classe a settembre. “La dad sarà inevitabile se dovremo rispettare il distanziamento, perché i mezzi pubblici non ce la farebbero a trasportare tutti gli studenti alla stessa ora e in molte scuole non si riescono a mantenere gli alunni distanziati. I pediatri hanno affermato da tempo che sarebbe positivo vaccinare i ragazzi sopra i 12 anni, anche qui è una questione organizzativa perché i ragazzi di per sé vogliono vaccinarsi. Se non si fa presto è chiaro che per metà settembre non si fa in tempo”.

Sui banchi a rotelle. “E’ una polemica inesistente, non sono stati imposti a nessuno, le scuole che li hanno chiesti li hanno avuti. A me non risulta che si stia continuando con gli acquisti perché la consegna è terminata, chi li ha chiesti li ha avuti”.

gottodoro mamilio

colline centroestivo2 ilmamilio

 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna