Pomezia: simulazione di allarme maremoto, l’esercitazione di Protezione civile

Pubblicato: Venerdì, 16 Ottobre 2020 - redazione attualità
POMEZIA (attualità) - Tanti i volontari impegnati
 
ilmamilio.it
 
Si è da poco conclusa a Pomezia “Maremoto Nord”, l’esercitazione di Protezione civile per posti di comando organizzata dall’Agenzia Regionale di Protezione Civile d’intesa con la Prefettura di Roma.
 
Consorzio Roma OSS ilmamilio
 
Durante la mattinata è stata simulata una situazione emergenziale connessa a un maremoto generatosi lungo le coste del Mar Tirreno, con l’obiettivo di testare i flussi di attivazione, di comunicazione e i modelli di intervento delle diverse strutture di comando e operative che devono gestire l’emergenza. 
 
 
Nel dettaglio: 
la simulazione prevedeva un evento sismico di magnitudo 7.0 a profondità 10 km, nei pressi dell’isola di Ponza alle ore 9.24. Questo ha generato un’onda che è arrivata nei pressi delle coste di Torvaianica alle ore 9.49. 
 

newbeautyCar ilmamilio

freeTime1 ilmamilio

 
Lo sviluppo della simulazione ha previsto la delimitazione dell’area di possibile impatto denominata “Rossa”. L’area rossa è stata delimitata da varchi di accesso ed ha visto l’intervento di forze di polizia e volontariato di oltre 100 uomini, circa 4000 persone soccorse ed evacuate e 9 aree di accoglienza allestite.
 
Le operazioni sono state avviate alle ore 9.00 e concluse alle ore 12.30 con il censimento dei danni.
 
 
La simulazione di allarme maremoto, che ha coinvolto tutti i Comuni del litorale, fa parte delle attività organizzate nella Settimana Nazionale della Protezione Civile.
 
“Bilancio più che positivo per il Comune di Pomezia – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà al termine dell’esercitazione –, che ha attivato prontamente il Centro Operativo Comunale e le diverse funzioni di supporto rispondendo in maniera efficiente all’allarme maremoto diramato dal Centro Allerta Tsunami. L’obiettivo dell’esercitazione è gestire in maniera efficiente l’emergenza cercando di salvaguardare la collettività, ma soprattutto di migliorare e rendere sempre più fluide le operazioni di prevenzione, soccorso e ripristino. Un risultato reso possibile grazie alla perfetta sinergia tra i vari attori coinvolti che, a vario titolo, hanno contribuito a superare il test”.


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna