Genzano: Michele Savini, della Lista "Attivamente", fa il punto sulla situazione commerciale economica e delle scuole

Pubblicato: Lunedì, 11 Maggio 2020 - redazione attualità
 
  • GENZANO (politica) - La riflessione del candidato sindaco
     
    ilmamilio.it
     
    In una nota, il giovane candidato sindaco di Genzano, Michele Savini, ex consigliere comunale della Lista "Attivamente", appoggiato nella candidatura da Lega, FI, Cambiamo e Lista Barbaliscia, dichiara :
     
    "Siamo giunti alla Fase 2 senza capire bene se e come sia finita la Fase 1. C’è confusione totale sui comportamenti da tenere e c’è il rischio che lo sforzo fatto finora risulti vano. In questa situazione è praticamente impossibile fare previsioni future a breve termine, figuriamoci a lungo termine. Per quanto riguarda i comuni abbiamo, tra gli altri, 2 ordini di problemi:
     

    -sono venuti allo scoperto i limiti della riforma del Titolo V, quindi lo spazio d’autonomia dei comuni deve ritagliarsi nel caos creato dal conflitto tra stato e regioni;

    -i comuni hanno sempre avuto difficoltà nel reperire risorse. Di conseguenza la sacrosanta richiesta di sospendere i tributi rischia di paralizzare tutta la macchina amministrativa e a pagarne le spese saranno, come al solito le fasce più deboli. Perché la mancanza di entrate significa taglio dei servizi.

    Tutto dipende dai trasferimenti dello Stato, in primis, e delle Regioni, poi, che, necessariamente, non dovranno coprire solo le mancate entrate tributarie, ma anche aiutare le attività produttive a pagare gli affitti, le bollette e i costi di sanificazione che dovranno sostenere.

    todis montecompatri banner ilmamilio

    Presto o tardi, sicuramente questi trasferimenti arriveranno per permettere la defiscalizzazione delle imposte comunali alle attività produttive. Intanto il comune potrebbe permettere l’utilizzo del suolo pubblico in modo gratuito per tutte le attività che ne facessero richiesta, come fatto presente dall’Associazione Commercianti di Genzano. In questo periodo bisogna fare di necessità virtù: con questa operazione potrebbero riprendere vita quegli spazi caratteristici del nostro territorio che i nostri commercianti renderanno sicuramente più belli e accoglienti. Andiamo incontro all’estate e questa piccola fortuna può essere sfruttata soprattutto dalle attività di ristoro, ma anche il cinema.


    Tutto quanto detto può applicarsi anche alle associazioni sportive, sia per quanto riguarda la defiscalizzazione sia per quanto riguarda l’utilizzo degli spazi pubblici da concedere gratuitamente alle associazioni che svolgono la propria attività al chiuso. Ovviamente nel rispetto delle direttive del governo e nelle possibilità delle stesse associazioni di attrezzarsi per praticare la propria disciplina all’aperto.


    Prendendo spunto, anche per questo settore, da quanto detto dall’Associazione commercianti: il commissario dovrebbe aprire un tavolo di concertazione con le associazioni sportive del territorio per discutere delle modalità per affrontare al meglio questa fase.


    Infine, dato che il normale rientro a scuola sarà contingentato, molto probabilmente anche a settembre, verificare la copertura sul territorio della fibra e attivare tutti gli strumenti per favorire la copertura totale del territorio per permettere l’accesso veloce ad internet.


    I buoni propositi e le belle idee sviluppate per i programmi per le prossime amministrative vanno riviste alla luce di come usciremo da questo periodo. Mi auguro però che la classe politica, tutta e a tutti i livelli, sia consapevole che questo è un appuntamento fondamentale con la storia che va affrontato con elevato senso di responsabilità. Un passo alla volta e tutti insieme torneremo alla normalità".


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna