Europa Verde Albano: “Trasformiamo le botteghe!”

Pubblicato: Giovedì, 07 Maggio 2020 - Redazione politica

Consumi. Il carrello della spesa è sempre più ecosostenibile | Cia ...ALBANO (politica) - La proposta di Europa Verde 

ilmamilio.it 

Europa Verde Albano ha voluto dire la sua rispetto al difficile momento che vivono le attività commerciali. La loro idea è chiara. Dare vita ad un commercio locale-globale. Lo hanno spiegato Marcello Scarponi ed Elisabetta Rossi.

Cosa sta succedendo alle attività commerciali di Albano?

Nel Comune di Albano Laziale, il commercio e le attività di somministrazione rappresentano un'ampia fetta dell'economia locale, oltre a fare della nostra città un punto di riferimento per alcuni comparti merceologici. Nonostante questo patrimonio di attività, però, il commercio locale al dettaglio subisce da tempo una crisi che sappiamo venire da lontano, e che consiste in un'oggettiva difficoltà ad avviare una necessaria innovazione del modello di lavoro. Ed oggi, il fermo delle attività causato dal COVID-19 rischia di mettere in ginocchio i negozianti del Comune di Albano, insieme ai loro dipendenti. Pensiamo, in particolare, alle attività di somministrazione che dovranno riuscire a ripensarsi e a ristrutturarsi per poter continuare a lavorare.

Quale potrebbe essere la soluzione alla crisi dei commercianti di Albano, Pavona, Cecchina e Cancelliera?

L'idea che, passata la fase emergenziale, si possa ripartire come se nulla fosse successo, cioè nello stesso modo col quale si è entrati nella crisi, è apparentemente consolatoria, ma in realtà è fallimentare. C'è una lezione da imparare: il commercio al dettaglio, così come l'abbiamo conosciuto fino ad oggi, segue un modello che deve evolvere; oltre ad offrire un servizio di prossimità, le attività commerciali dovrebbero confrontarsi con la sfida di ampliare il proprio bacino di clienti, utilizzando il web e le opportunità che questo mette a disposizione per accedere ad una platea più ampia di consumatori. La bottega “local” deve progredire in bottega “glocal”, cioè globale e locale insieme. Inoltre, vale la pena sottolineare che la crisi dei commercianti non può essere affrontata solamente in termini assistenzialisti: distribuire prebende agli imprenditori non è la soluzione.  Un sostegno economico può essere una parte del percorso che però deve puntare a ridefinire un assetto ed una visione economica del territorio in quanto sistema complesso. E’ necessario che gli imprenditori e gli esercenti, insieme all’Amministrazione comunale, passino per delle strade di condivisione e confronto, capaci di ridefinire un nuovo patto sociale tra tutti gli attori interessati, per la salvaguardia del tessuto economico comunale. Ben vengano quindi i tavoli tematici tra Amministrazione e attività produttive locali, proposti dal candidato a Sindaco Massimiliano Borelli.

todis montecompatri banner ilmamilio

Non pensate che il commercio on line sia complicato per alcuni negozianti locali?

Certo, gestire un'attività di vendita online è qualcosa che non si improvvisa, ma è anche vero che le soluzioni tecnologiche esistono ormai da decenni, sono alla portata di tutti, sono solide e scalate su ogni dimensione di business; si tratta solo di accettare la sfida dell'innovazione.

Quali le proposte di Europa Verde Albano per iniziare ad avviare il commercio on line dei negozianti locali?

Per concretizzare il commercio on line c’è bisogno, da un lato, di attivare percorsi formativi per i negozianti, per metterli in condizioni di affrontare con successo l'apertura a questo nuovo modello di business; e dall'altro è necessario favorire la costituzione di associazioni di imprese, per consociare - e quindi ridurre - gli impegni di spesa e per fare sistema sul territorio. Sollecitiamo l’Amministrazione comunale a rendere disponibile un ampio supporto (tecnico, logistico, amministrativo etc.) per la ripresa e per il progresso delle attività commerciali e produttive di Albano. Già nei prossimi mesi avremo bisogno di soluzioni innovative, inedite e coraggiose, affinché le attività locali riescano a fornire i loro servizi nel rispetto delle distanze di sicurezza e delle prassi igieniche. Perché dobbiamo dircelo con chiarezza: finché non sarà pronto e disponibile per tutti il vaccino, le misure di distanziamento sociale (più o meno restrittive) non potranno essere accantonate.

L’assetto urbanistico del Comune di Albano è adeguato per gli acquisti e le vendite al dettaglio durante l’epidemia?


Impegniamoci a sfruttare al meglio le aree urbane esistenti, riducendo il flusso e la quantità dei veicoli nel centro cittadino e preferendo uscire a piedi o con la bicicletta (elettrica o normale). Dobbiamo restituire ai cittadini gli spazi per poter vivere agevolmente la città, nel rispetto delle distanze di sicurezza. Questi spazi urbani riconsegnati alla cittadinanza saranno vitali per le attività di vendita e somministrazione, le quali attività potranno offrire i loro servizi in sicurezza e senza disagi per i clienti.


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna