Marino, Cecchi: “Il Reddito di cittadinanza di Colizza? Appena 31 gli assegnatari. In Tv una valanga di bugie”

Pubblicato: Lunedì, 15 Ottobre 2018 - redazione politica

MARINO (politica) - Il consigliere di minoranza all’attacco

ilmamilio.it - comunicato stampa

"Una valanga di bugie in diretta nazionale. Il sindaco pro-tempore ha dipinto Marino come una città inclusiva, grazie al Reddito di Cittadinanza. Lo ha fatto su Canale 5 a Domenica Live, alla presenza del Ministro del Lavoro Luigi Di Maio. Passi il Ministro che può legittimamente non conoscere tutte le realtà del territorio, ma il primo cittadino ha dimostrato ancora una volta di avere una bella faccia tosta. Come si può elogiare un provvedimento al quale hanno fatto richiesta 81 cittadini, dei quali solo 31 ammessi, su una popolazione complessiva di quasi 45mila abitanti.

Inoltre su che basi il capo dell’amministrazione afferma che il reddito di cittadinanza è il risultato dei 600 mila euro risparmiati grazie al sistema di raccolta differenziata. La verità, su questo aspetto, arriverà fra due mesi in sede di rendiconto della Multiservizi dei Castelli di Marino S.p.A. per le spese sostenute nell’anno corrente". Così il consigliere di minoranza di Marino Stefano Cecchi.

"Con il Reddito di Cittadinanza - continua -. hanno di fatto raso al suolo il buon apparato delle Politiche Sociali che hanno ereditato. Siccome si parla spesso di numeri e si fanno accenni al passato, soprattutto riferiti al sottoscritto, stavolta lo faccio direttamente io. Quando ero amministratore demmo vita al progetto “Chiave di Volta” coinvolgendo circa 300 fra padri e madri di famiglia, che attraverso lavori socialmente utili ricevevano un sussidio mensile. Oggi non è più così e i risultati del Reddito di Cittadinanza lo dimostrano. Una forma di mero assistenzialismo - conclude Cecchi -  neppure efficace vista la scarsa partecipazione. È evidente, che i marinesi continuano ad essere ingannati attraverso spot elettorali".

carne fresca


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna