Parco dei Castelli romani, ora è ufficiale: torna presidente Gianluigi Peduto

Pubblicato: Mercoledì, 03 Ottobre 2018 - redazione attualità

peduto gianluigi5 frascati ilmamilioFRASCATI (attualità) - Confermate le indiscrezioni delle scorse settimane. "Un Ente virtuoso di cui la Regione Lazio sarà orgogliosa"

ilmamilio.it - contenuto eslusivo

primi si diventa

Infine la nomina è arrivata. Gianluigi Peduto è il nuovo presidente del Parco dei Castelli Romani. Un ritorno all'Ente, nella sede di Rocca di Papa dove Peduto era già stato dal 2007 al 2010. Dopo un lungo percorso culminato nel parere favorevole della Commissione regionale per l'Ambiente a metà settembre e da ultimo la firma definitiva del presidente della Regione. Non è mancata nel frattempo qualche polemica dei sindaci di parte avversa.

Bcc Castelli Romani Tuscolo

"Intanto mi corre l'obbligo - dice Peduto - di ringraziare il presidente Nicola Zingaretti che ha riposto la sua fiducia nella mia persona. Farò tutto quanto nelle mie possibilità per meritare questa fiducia, al servizio del territorio e delle istituzioni.

Il mio primo pensiero è rivolto a Sandro Caracci, dal quale eredito un Ente vivace e dinamico con tutti i dipendenti animati da grande competenza e professionalità. A loro chiederò di moltiplicare gli sforzi e di dedicarsi al proprio lavoro con dedizione e passione. Mi impegnerò affinchè il Parco operi al fianco dei sindaci del territorio, collaborando con essi in una logica di leale collaborazione istituzionale. Il sostegno della rete delle associazioni e dell'ambientalismo, che da sempre anima i Castelli Romani, sarà fondamentale per il raggiungimento di una ampia e diffusa legittimazione sociale che ogni istituzione deve costantemente perseguire. Fondamentale sarà la collaborazione con gli enti sovracomunali con i quali proseguirà l'azione sinergica compiuta fino ad oggi".

petra frascati 1809

"Le polemiche non mi hanno mai appassionato e servono solo ad allontanare le persone dalla politica e dalle istituzioni. Preferisco concentrarmi sul lavoro da fare e sulle azioni da compiere. Il Parco dovrà naturalmente continuare a svolgere i compiti istituzionali che gli vengono assegnati dalla legge. Sarà mia cura vigilare sulla correttezza, efficacia e trasparenza della azione amministrativa. Saranno però formulati anche obiettivi che caratterizzeranno il mandato politico".

"Abbiamo il dovere di mantenere il Parco pulito. Dobbiamo contrastare il fenomeno delle microdiscariche, dell'abbandono dei rifiuti che degradano territorio e paesaggio rendendo vana ogni altra azione di valorizzazione. Per fare questo è fondamentale la collaborazione tra le istituzioni locali del territorio".

roma nuoto"Dobbiamo poi dare risposte alla cronica crisi occupazionale. Predisporremo progetti innovativi e sostenibili per attrarre finanziamenti nazionali ed europei con i quali dare opportunità di lavoro. Per cogliere questo obiettivo cercheremo e valorizzeremo le competenze soprattutto giovanili presenti nel territorio e le faremo crescere mettendole in rete con gli Enti di ricerca e con l'Università. Creeremo in tal modo un circuito virtuoso di competenze, formazione, ricerca e occupazione", dice peduto.

"Questi sono solo due esempi. Le cose da fare saranno tante, dalla tutela alla didattica ambientale, dal Piano d'Assetto alla promozione e il Parco, con tutti i suoi addetti, si sforzerà per essere un modello da imitare del quale la Regione Lazio possa andare orgogliosa", conclude l'ex consigliere comunale di Frascati ed oggi nuovamente presidente del Parco.

sfaccendati 181001


Commenti  

#1 storico 2018-10-03 19:56
Sarta chi zompa!
Beato lui.
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna