I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Porzio, consegnati i premi "Catone d'oro" a Paolo Boni e Giovanna Marini

catoneMONTE PORZIO CATONE (eventi) - Sabato sera la cerimonia nella biblioteca comunale

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Nella sala della Biblioteca Comunale "Marco Albertazzi" di Monte Porzio Catone si è tenuta, sabato 9 settembre, la cerimonia di consegna del "Catone d'Oro" a Giovanna Salviucci Marini, in arte Giovanna Marini, e a Paolo Boni. L'avv. Nicoletta Silo ha condotto la manifestazione presenziata dal Sen. Bruno Astorre e dal Sindaco Emanuele Pucci, i quali hanno consegnato ai due illustri cittadini monteporziani le statuine del Catone d'Oro.

Paolo Boni, ex consigliere comunale del gruppo di maggioranza, si è distinto tra l'altro per l'acquisto e la ristrutturazione della nuova sede del Centro Anziani, consegnata al Comune di Monte Porzio Catone; l'inaugurazione è avvenuta lo scorso 4 maggio. Giovanna Marini è una nota musicista di fama internazionale, cantautrice e ricercatrice, fortemente impegnata per la valorizzazione della musica popolare. Solo per citare un esempio, nel 2015 promosse, con la Scuola Comunale di Musica di Monte Porzio Catone, il Festival del Canto Sacro, "Cantate Domino-Incontro tra musica colta e musica contadina", con lo scopo di far incontrare la musica popolare e contadina con la musica classica per esprimere il Sacro.

Non poteva mancare il momento corale, alla fine della Cerimonia del Catone d'Oro, a cui ha partecipato tutto il pubblico che ha accompagnato il canto di Giovanna Marini.

Ha fatto da cornice la Mostra su Marcello Ernesto Latini (allestita nella sala della biblioteca), il noto campione del "Rischiatutto" che fu anche lui insignito del Catone d'Oro. La prestigiosa manifestazione monteporziana ha una lunga storia e da anni premia personaggi che si siano distinti nel mondo dello spettacolo, della cultura, ecc.. La statuina del Catone d'Oro fu acquistata la prima volta nel 1972 da un'antica bottega di cesellatori di Roma. La manifestazione ebbe inizio nel 1971 quando fu presentata da Mike Bongiorno nel parcheggio comunale del "Belvedere" e vide premiati tanti personaggi di spicco, tra essi Raffaella Carrà, Gianni Boncompagni, Renzo Arbore, Corrado, Renato Rascel, Alberto Lupo. Anche il Catone d'Oro degli anni successivi fino al 1974 (in quell'anno con Sabina Ciuffini) fu condotto da Mike Bongiorno, ogni edizione in location monteporziane diverse. Tra i tanti premiati dell'epoca ci furono Loretta Goggi, Pippo Baudo, Pino Caruso, Mino Reitano, Edoardo Vianello e Wilma Goich, Silva Koscina, Carlo Giuffré, Isabella Biagini, Sergio Zavoli, tanto per citarne alcuni. L'edizione del 1975 fu presentata invece da Gianfranco Funari con la regia di Piero Turchetti e vide tra i protagonisti il monteporziano Marcello Latini. Negli anni, pur perdendo il fascino delle prime edizioni, ancora altre premiazioni di prestigio, fino ai giorni nostri in cui vengono valorizzati nomi che danno lustro alla cittadina di Monte Porzio Catone.