I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino, parte la petizione cittadina per il Centro Anziani di Cava dei Selci

MARINO (attualità) - Silvani: "Il territorio non sta con le mani in mano. E’ evidente lo stato di abbandono e degrado cui non si può continuare ad assistere senza tentarle tutte fino in fondo”

 

 ilmamilio.it - contenuto esclusivo

 

Non si placa la bagarre attorno al centro anziani di Cava dei Selci, “sfrattato” dalla sede di Via Fantinoli più di un anno fa, ai tempi del Commissario Prefettizio Enza Caporale, per fare spazio alla vicina scuola materna “Ippolito Nievo”; passaggio che non si è di fatto mai concretizzato e che vede ad oggi i locali, un tempo utilizzati dai “nonni”, essere sfitti. Ad interessarsi da vicino della vicenda è stato il Consigliere comunale del gruppo di centrosinistra Franca Silvani che, dopo aver scritto nelle scorse settimane al Difensore Civico della Regione Lazio e aver presentato due interrogazioni consiliari sulla questione, ha lanciato in queste ore una raccolta firme per far tornare il centro nella sua sede storica. Il consigliere comunale di centrosinistra e segretario cittadino del Partito Democratico ha commentato: “Il territorio non sta con le mani in mano: parte da oggi la petizione per riportare il centro anziani di Cava dei Selci nei locali di via Fantinoli. E’ evidente lo stato di abbandono e degrado cui non si può continuare ad assistere senza tentarle tutte fino in fondo”.

La petizione ha preso il via stamattina alle 10, presso il Bar La Placita di Cava dei Selci, dove Franca Silvani, in persona, ha iniziato la raccolta firme.