I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Scuola Falcone di Grottaferrata, la replica del sindaco Andreotti: "Stiamo intervenendo"

GROTTAFERRATA (attualità) - Il primo cittadino precisa dopo il nostro articolo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Scuola Falcone, è il sindaco Luciano Andreotti a replicare al nostro articolo di due giorni fa in merito alle criticità emerse sul plesso di via Garibaldi.

"In riferimento all’articolo dal titolo “Grottaferrata: scuola Falcone, una brutta gatta da pelare per Andreotti. L’urgenza di fare in fretta e il dilemma strategia” (LEGGI l'articolo), pubblicato dalla vostra testata in data 3 agosto 2017, si sottolinea, alla luce di alcune imprecisioni presenti nel testo e di considerazioni ed ipotesi del tutto fuori luogo sul futuro dell’edificio, che lo stabile della scuola Falcone, pur non essendo antisismico, presenta una struttura omogenea e solida priva di lesioni strutturali.

Questo aspetto è stato ribadito anche nella mattinata di oggi, durante una visita effettuata all’interno della scuola con la componente genitoriale che è stata rassicurata sulle condizioni dell’edificio e sul regolare svolgimento dell’attività didattica. I sopralluoghi dei mesi scorsi hanno evidenziato fessurazioni isolate, di vecchia data, non riferibili alle attività sismiche del 2016 e inizio 2017. Le lesioni in oggetto, di tipo verticale, sono presenti su un singolo setto murario, in prossimità della cucina e dovute alla presenza di una canna fumaria che indebolisce la sezione muraria. Si coglie anche l’occasione per sottolineare che l’Amministrazione Comunale si è subito attivata per il monitoraggio e la sistemazione di queste fessurazioni e delle infiltrazioni presenti.

asdFrascati lunga

Lo dimostra il fatto che, già dalla prossima settimana, partiranno i lavori di consolidamento del setto murario interessato dalle lesioni, sulla scorta del progetto redatto dall’ingegner Cerquetani, subito dopo il rilascio del prescritto N.O. del Genio Civile; in contemporanea inizieranno i lavori di eliminazione delle infiltrazioni di acqua nel locale cucina. Operazioni che rispetteranno tempistiche congruenti con quelle legate all’inizio dell’attività didattica. Inoltre, sulla questione Falcone, è stata attivata una commissione consiliare con lo specifico compito di monitorare la situazione e valutare le azioni da mettere in campo.

giardino zen

Si conclude ribadendo che l’istruzione e la sicurezza degli edifici scolastici sono fra i capisaldi dell’attività amministrativa, lo dimostra la serie di sopralluoghi effettuati dall’Amministrazione Comunale dopo soli due giorni dall’insediamento a Palazzo Consoli".

Commenti   

0 #9 circonvolutoachi 2017-08-09 11:00
lo è circonvoluto anche se non voluto! peggio sarebbe se mi avesse definito finto colto sarebbe stato un giudizio&premessa errato. Deve riconoscere sig ra Rita di averle fornito gli elementi per informarsi anche se accedere a quei documenti è impresa complessa. E' vero le VIE DI FUGA sono una criticità INDEGNA per come è stata progettata e realizzata che mette a repentaglio l'incolumità delle persone anziché una sicura VIA DI FUGA.
Nei documenti troverà la relazione tecnica che indica CHIARISSIMAMENTE cosa fare per trasformare, potenziare, adeguare, migliorare ecc ecc dall'acquisto SCELLERATO&ONEROSISSIMO in poi per rendere una struttura residenziale una......." se lo legga e se vorrà lo condivida anche con noi, io mi chiamo ASDRUBALE e non è vero MA i misFATTI sul S CUORE SONO VERI !
NON è vero che "chi se ne deve occupare nel presente...." il presente è eredità DOLOSA&IRRISOLTA dei TANTI&TROPPI &LUI&company&illuminati
Citazione
0 #8 nino bixxio 2017-08-09 08:25
intervengo tardi e mi scuso, sembra che tutti dicano le stesse cose ma si mettono in contrapposizione gli uni contro gli altri e così fanno il gioco di chi le responsabilità le ha ma cerca di nasconderle. se ci sono responsabilità, poichè la politica se ne guarda bene dal farle emergere e dichiararle ai cittadini, sarà la magistratura a pronunziarle qualora richiesta. ma qualche cittadino è interessato a conoscerele? le vuole sapere? e poi che se ne farà?perchè in italia purtroppo non paga mai nessuno! per questo è bello avere le mani in pasta!!!tanto nessuno paga.
Citazione
0 #7 Rita Coltellese 2017-08-08 16:42
Leggo due commenti che chiamano in causa una Sig.ra Rita: forse si riferiscono a me visto che sono l'unica che firma con il nome ed il cognome? I due commenti li trovo circonvoluti e poco chiari. Non posso entrare nel merito dei problemi di Grottaferrata, ma posso dire che il Sindaco che acquistò questo edificio dalle suore NON fece fare un buon affare al suo Comune, dato il prezzo esorbitante che fu pagato e che è scritto nelle Delibere del Comune. La scala antincendio, tanto per dirne una, non porta sul retro dove c'è ampio spazio in caso di evacuazione, ma nel cortiletto laterale dove, in caso di terremoto, si è troppo vicini alle mura. Stupisco che nessuno degli addetti ai lavori ci abbia mai pensato. Chi se ne deve occupare nel presente ha dovuto prendere atto della situazione, iniziata con un granello che un genitore ha fatto diventare una valanga, che ha coinvolto persone assolutamente incolpevoli che, come accade spesso in questo Paese, hanno pagato per inadempienze altrui.
Citazione
0 #6 odiolepremesse 2017-08-07 18:20
la sig Rita mi ha ricordato del perché odio le premesse.. troppo spesso sono delle BUGIE!
Immediatamente dopo si è fatto scatenato l'inferno distrattivo dei conii. Come odio le premesse odio pure le facili conclusioni.
Se la pantegana è stata vista, se i sacchetti con le deiezioni erano appesi, se il vecchio mercato è uno schifo, se l'acqua manca, se l'acqua si disperdere nel sottosuolo, se i parchi sono chiusi, se l'isola ecologica non c'è, se i consiglieri eletti diventano delegati, se se se se tutto questo è un vero per fortuna che abbiamo.... senza conoscerlo, un primo eletto illuminato, presente e molto intelligente che sistemerà tutto a cominciare dalla Scuola NON scuola e non anti sismica.
Scusi sig.ra Rita vogliamo ricordarle che quello che NON conosce è stato delegato assessore con la Sx del 2010 e pure LUI illuminato&presente&moltointelligente non prese nessuna decisione.... oggi cosa deciderà?
Citazione
0 #5 eNONloconosce 2017-08-06 23:31
Sì pure 5 pater noster e 10 ave maria ma per piacere.
Se la sig.ra Rita è interessata alla verità dei fatti, legga assieme agli illuminati, presenti e intelligenti, meno male che non lo conosce, la delibera n5 del 1999 di consiglio e porre le inutili curiosità ai tanti ancora a cavallo con l'illuminato, presente e intelligente e vedrà che i fatti indecenti sono altri. Se leggerà anche gli allegati conoscerà l'elenco delle DOLOSE mancanze che a partire dai "compratori&company" fino ad oggi, hanno scommesso sulla buona stella. UNA SORTA di "DERIVATO TOSSICO" una scommessa sulla insicurezza!
Vede sig ra la sua ipotesi di danno erariale è lecita, MA la dovremmo richiedere anche a tutti gli altri quillì de qua " illuminati&presenti&intelligenti". Sig.ra Rita il troppo storpia !
Citazione
0 #4 Rita Coltellese 2017-08-06 16:05
Non conosco il nuovo Sindaco ma mi dicono sia persona illuminata e molto presente ai problemi, oltre che molto intelligente. In passato forse Grottaferrata non ha avuto sempre Sindaci interessati ai problemi della gente che li aveva votati, ma sembra più agli interessi dell'Ordine religioso che ha venduto al Comune, a prezzo carissimo, un edificio su cui, come ricordato dai commenti precedenti, si dovevano spendere tanti, tanti altri soldi pubblici per metterlo a norma. Forse si dovrebbe chiedere al Sindaco che fece fare questo affare al Vaticano (gli Ordini Religiosi sono tutti controllati da esso) un risarcimento per danno erariale.
Citazione
0 #3 la buona politica 2017-08-06 08:20
L’art. 2, comma 3, dell’OPCM 3274/2003 stabilisce che “è fatto obbligo di procedere a verifica, da effettuarsi a cura dei rispettivi proprietari, pubblici e privati, sia degli edifici di interesse strategico e delle opere infrastrutturali la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile, sia degli edifici e delle opere infrastrutturali che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso”. Sono escluse da tale obbligo soltanto le opere costruite o adeguate ai sensi delle norme sismiche emanate successivamente al 1984. , la legge prescrive che la verifica sismica deve accertare il livello di adeguatezza dell’opera rispetto agli standard definiti dalle norme tecniche vigenti (DM 14/01/2008), e non soltanto individuarne (attraverso la compilazione di schede parametriche informative) la tipologia costruttiva e le possibili vulnerabilità in modo qualitativo, è questo che si sta facendo?
Citazione
0 #2 essere&sembrare 2017-08-06 07:34
forse un architetto è abituato a stupire con progetti sempre più belli. Purtroppo anche a gtf si è costruito troppo&brutto&male anche per colpa degli architetti! Sulla #operazioneScuore nel rileggere gli atti dal 1998 ad oggi emerge che fu e continua ad ESSERE una operazione economica e SEMBRARE che a nessuno interessi nasconderlo. ESSERE.... perché me lo dico o lo dicono i fidi fedeli, conta poco o nulla, nella LEGGE terrena, conta molto SEMBRARE....soprattutto in politica e innanzitutto sulla questione S cuore.
X questa operazione "mercantile" ESSERE & SEMBRARE si adatta ad ogni attore della vicenda.
ESSERE responsabili dello scellerato acquisto e SEMBRARE irresponsabili per lo stato di INsicurezza è più di quanto sia necessario per arrenderVi alla verità dei fatti e non può essere una componente genitoriale o la commissione consiliare a cambiarla!
Ai genitori e ai consiglieri gli ATTI sono stati dati? Altrimenti a casa!
Citazione
0 #1 #avvilente 2017-08-05 14:02
risposta che invece di fare chiarezza fa emergere come la rendita economica della scuola "non antisismica " al centro, è l'unica ragione.
Non ciurli nel manico il fact checking sulla sua campagna elettorale è affastellata di tutto e pure la sicurezza sarà stata citata. Sono 20 anni che il problema è stato "acquistato" ma mai "sanato" è un pozzo senza fondo che fagocita soldi e consegna insicurezza! Chissà se nella commissione sono presenti i tanti che x 20 anni se ne sono disinteressati. Sara un caso che i diretti o di lato irresponsabili che l'hanno acquistata e mai voluta verificare sono stati onorati di deleghe o mandati in comunità.
Alla fine basterebbe una perizia giurata sullo stato di sicurezza della scuola. Tra i suoi delegati qualcuno abilitato ci sarà!
Da chi propone una rigenerazione dell' ex mercato nel centro non possiamo che aspettarci una "DEGERAZIONE" della sostenibilità x tutti.
Citazione