I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Anche più di un'ora per percorrere via della Scafa: il disagio aumenta di giorno in giorno

FIUMICINO (attualità) - Il senso unico alternato mostra tutti i suoi limiti: urgono soluzioni prima della riapertura delle scuole

ilmamilio.it

se la sai ilmamilio

Una lunga fila di auto, praticamente a tutte le ore. Accade da giorni ed è quanto succede anche nella giornata odierna: una situazione dovuta al senso unico alternato sul Ponte della Scafa. Ovviamente la situazione peggiora di giorno in giorno a causa del rientro dalle ferie dei residenti di Ostia e Fiumicino: insomma, mentre si torna all'ordinario i disagi aumentano.
A seconda delle fasce orarie, la fila di veicoli verso Ostia, con tempi di percorrenza solo su via della Scafa tra i 30 ed i 60 minuti, può rischiare di partire sin dall'inizio del viadotto dell'aeroporto ed, in alcuni frangenti, anche dall'immissione dalla via Portuense. I momenti peggiori sono quelli del primo pomeriggio e dopo le 17 fino alle 20.

 
 
 
 
 
 
E' scattato, intanto, questa mattina, a Fiumicino, il servizio di navette gratuite dall'aeroporto al Ponte della Scafa e quello della linea Atac O60 sul lato di Ostia. Una misura mirata a contenere i disagi ed agevolare i lavoratori. I cittadini, ritenendo la frequenza di 30 minuti non sufficiente, chiedono che con la riapertura delle scuole, i bus possano avere frequenze più alte in modo da agevolare il transito dei circa 3mila studenti che si muoveranno tra le due zone.
Molte però, purtroppo, pure le segnalazioni contro i "furbetti" che saltano la coda e viene pertanto chiesta maggiore vigilanza da parte delle pattuglie delle polizie locali di Fiumicino e Roma Capitale.

frascati rugby club2018