I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Case ed edifici occupati abusivamente: parte il giro di vite. Salvini: “Lavoreremo con i sindaci”

Immagine correlataITALIA (attualità) – Sgomberi dietro l'angolo per palazzi e case occupate

ilmamilio.it 

Contro le occupazioni abusive di appartamenti ed edifici “lavoreremo coi sindaci a prescindere dal colore politico”. Parola di Matteo Salvini, ministro dell’Interno e vicepremier che, intervistato da Radio24, ha sottolineato come “non si possa occupare una casa senza pagare una lira” e “non ci devono volere due anni per mandare via un inquilino moroso”.

Se c’è un margine ridottissimo di persone in vera difficoltà economica o con disabili a carico – ha spiegato – è giusto che il Comune trovi sistemazioni alternative, ma non è il caso della stragrande maggioranza di occupazioni sia di case private sia di case popolari, dove magari qualcuno ha poi la Mercedes parcheggiata in cortile. Queste persone devono essere buttate fuori, senza che il sindaco sia costretto a trovare un’alloggio alternativo. Altrimenti diventeremo la Capitale mondiale delle occupazioni abusive. I Comuni hanno le graduatorie di chi ha bisogno, ma gli altri non possono occupare senza pagare una lira. Non esiste”.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura