I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Scafa, navette anti disagio e nuovo ponte cantierato entro il 2019

FIUMICINO (attualità) - Ieri il Consiglio straordinario congiunto col Municipio X che ha dato nuove certezze

ilmamilio.it

Sollecitare Roma Capitale per la fase esecutiva del nuovo Ponte della Scafa, di cui l'assessore capitolino Linda Meleo ha annunciato l'avvio del cantiere nel primo semestre 2019; ma anche promuovere, per decongestionare i flussi crescenti di traffico nel quadrante, un altro nuovo ponte per collegare direttamente il comune di Fiumicino con l'entroterra del X Municipio di Roma, tra Dragona e Parco Leonardo. Sono tra i principali punti su cui, nel Consiglio straordinario convocato a Fiumicino sulle problematiche legate al Ponte della Scafa, i consiglieri del comune costiero e del X
Municipio di Roma (circa 300 mila abitanti complessivi unendo i due territori) hanno trovato all'unanimita' un'intesa con un Ordine del Giorno. Uno analogo sara' votato ad Ostia per quanto riguarda la giunta di Roma Capitale.
Il documento, tra l'altro, impegna il sindaco di Fiumicino Esterino Montino e la Giunta del X Municipio a "chiedere una Conferenza dei Servizi interistuzionale con tutti gli enti preposti" ed "accertare eventuali responsabilita' della chiusura del ponte della Scafa per i disagi subiti dai cittadini".
Nell'aula affollata, che ha visto, all'inizio, durante l'introduzione di Montino, l'allontanamento del consigliere municipale di CasaPound, Luca Marsella, si è anche fatto il punto sui disagi (code lunghissime nei momenti di punta) legati ora alla riapertura parziale, a senso unico alternato, della struttura sul Tevere, con le due amministrazioni, Fiumicino e Roma, pronte a far partire le navette bus fino ai rispettivi lati del ponte. "Il nuovo ponte sulla Scafa, urgente, che sostituirà l'attuale - ha detto Montino - è un'opera strategica di cui ci auguriamo, appena validato il progetto esecutivo, il cantiere possa decollare definitivamente. Ma abbiamo condiviso anche un progetto per un altro ponte, sull'entroterra".
Durante gli interventi, insieme ad alcune note polemiche sull'assenza di Virginia Raggi, alle spiegazioni tecniche sulla rinuncia ad un Bailey e alle preoccupazioni per l'impatto di traffico superiore prevedibile con l'apertura delle scuole, le richieste di "lavori continui sul ponte h24", di un coordinamento e di un urgente Tavolo Interistituzionale, proposte accolte subito dall'assessore regionale ai Lavori Pubblici, Mauro Alessandri: "Rivediamoci a metà settimana prossima per una conferenza operativa, per fare il punto sulle prime risultanze progettuali e stime dei tempi, cosi' da dire alle comunità quanto durerà il cantiere. Ed inoltre prendere da subito l'impegno, che già confermava Astral, di un lavoro H24, sette giorni su sette". "Sul progetto del nuovo Ponte della scafa al momento sono in corso gli interventi di rilevamento e bonifica degli ordigni bellici e il progetto esecutivo è in fase avanzata. Impegno da parte nostra e' quella di accelerare l'avvio dei lavori per questa nuova infrastruttura", ha detto Linda Meleo.
doffizi
L'Amministratore Unico di Astral, Antonio Mallamo, ha fornito dei dati ed aggiornamenti: "Abbiamo eliminato 900 tonnellate di materiale dal ponte per alleggerirlo. Ora stiamo aprendo i giunti e lavoriamo 24 ore su 24 e stiamo anche ricalibrando il semaforo per permettere un flusso migliore nelle ore di punta da una parte e dall'altra del ponte. Ma ci tengo a precisare che le prime indagini risalgono a maggio, ben prima del disastro di Genova, e che il ponte è sotto monitoraggio dal 2010, con gli ultimi controlli che risalgono al 2016". Per quanto riguarda invece l'altra struttura sotto osservazione, il viadotto della Scafa, nel tratto di via della Scafa, compreso tra le uscite Fiumicino nord e Fiumicino sud, Mallamo ha spiegato che "nel dicembre 2017 è stata avviata una campagna d'indagine, ancora in corso: probabilmente tra un mese, un mese e mezzo, avremo i risultati anche di quel tipo d'indagine approfondita".
frascati rugby club2018