I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ora legale addio? La Commissione UE proporrà abolizione. Nella consultazione l'80% favorevole

Risultati immagini per ora legaleITALIA (attualità) – L’80% dice no al cambio delle lancette da marzo a ottobre

ilmamilio.it 

4,6 milioni di risposte: il numero più alto mai ricevuto da una consultazione pubblica dell’Unione Europea. E' il risultato del dibattito acceso a Bruxelles dai Paesi del Nord e Baltici sull'ora legale, che questi chiedono di abolire ritenendone superate le ragioni quale il risparmio energetico e adducendo motivi di sanità pubblica come i costi dei disturbi del sonno provocati dal cambiamento orario. I risultati, secondo indiscrezioni, vedrebbero una schiacciante plebiscito dell' 80% favorevole all'idea (sembra in maggioranza tedeschi o dei paesi del nord).

La questione è ora nelle mani della Commissione Ue. "Non è un referendum, è una consultazione, e terremo conto nella nostra analisi in modo debito di tutti gli aspetti legati ai contributi ricevuti" oltre ad altri studi e rapporti, ha assicurato il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas, ricordando che anche il Parlamento europeo dovrà esprimersi.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

L'esecutivo comunitario ha condotto la consultazione su richiesta dell'Europarlamento. Il dossier è stato aperto in seguito alle richieste di alcuni Paesi tra cui Finlandia e Lituania a cui si sono aggiunti Estonia, Svezia e Polonia, ed è sostenuto anche da alcuni eurodeputati liberali tedeschi che a febbraio avevano presentato una risoluzione.

“Milioni di persone hanno risposto e credono che dovrebbe essere così”, ha detto ancora Juncker nell’intervista televisiva. “La gente vuole questo e lo faremo”, ha concluso, pre-annunciando l’orientamento della Commissione per il ritorno all’ora solare: se al termine dell’iter legislativo la proposta venisse accolta, sarebbe dunque abolito nell’Unione il ricorso al doppio spostamento delle lancette in marzo e ottobre.

frascati rugby club2018