I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Zingaretti: "Sequestrano 140 eritrei per distrarre 60 milioni di italiani dalle promesse non mantenute"

REGIONE LAZIO (politica) - Il Governatore del Lazio contro il governo Lega-M5S

ilmamilio.it 

"Eliminare la legge Fornero, cancellare il Jobs act, approvare la Flat tax per ridurre le tasse, fare la legge sul conflitto di interessi, bloccare la Tav e il Tap, abbassare le accise sulla benzina, varare la legge sul reddito di cittadinanza. Queste sono state alcune delle promesse che hanno fatto prendere voti a chi governa oggi l'Italia. Cose concrete. Ma nessuna mantenuta e probabilmente nessuna o quasi lo sarà mai". Così il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti,in un post su Facebook a commento della vicenda della nave 'Diciotti'. 

"È questo in realtà il vero motivo della tragica sceneggiata andata in scena sul caso della nave Diciotti - spiega Zingaretti -  il bilancio fallimentare del Governo. Ci si concentra su 140 immigrati eritrei e non si fa nulla per le migliaia di giovani italiani che emigrano perché qui non vedono più speranze per il loro futuro. Di politica per lo sviluppo di imprese, commercio, artigianato nemmeno l'ombra. Di ricerca e scienza non ne parliamo. Per le città e le periferie solo tagli. L'unico vero risultato di questi mesi sono stati i miliardi bruciati dall'aumento dello spread, i miliardi che fuggono dall'Italia da parte di investitori che hanno meno fiducia in noi e un isolamento internazionale imbarazzante: solo pacche sulle spalle da Trump e Putin che godono per le picconate che stiamo dando all'Europa. Le persone, i 60 milioni di italiani sono più poveri, più deboli, più isolati. Complimenti! Un capolavoro. La vera cosa di cui hanno paura Salvini e Di Maio - prosegue - è questa, che gli Italiani si accorgano del bluff, comincino ad avvertire il loro fallimento e assenza di idee per il bene del Paese. Dicono "prima gli italiani", in realtà quello che sta accadendo e gli "italiani" sono le loro prime vittime".

"Questa politica di Salvini - sottolinea Zingaretti - produce consensi immensi, è inutile nasconderlo. Ma poggia i piedi sull'argilla e questo lo porterà a estremizzare sempre più lo scontro nella ossessiva ricerca di nemici usati come "armi di distrazione di massa." "Questa consapevolezza - conclude - deve portarci a combattere: che significa cambiare tutto e ricostruire con umiltà una credibile e competitiva alternativa che veda come principali protagonisti le prime vittime di questi avventurieri, i giovani sempre più privati di un Paese adeguato che li accompagni nella loro vita futura. La verità è che hanno sequestrato 140 eritrei per distrarre 60 milioni di italiani".

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura