I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Grottaferrata: trovarsi un ladro di fronte al letto in piena notte. La testimonianza

viadellaValle grottaferrataGROTTAFERRATA (attualità) - Il professor Carmelo Pandolfi ha voluto condividere la sua brutta esperienza. "Ci sentiamo soli e senza protezione"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Dal professor Carmelo Pandolfi, straordinario di Filosofia medievale nell'ateneo pontificio "Regina Apostolorum", per 27 anni professore ed anche preside del Liceo classico dell'Abbazia e già presidente del comitato Parco Scala, riceviamo e pubblichiamo questa testimonianza.

"Gentile redazione,
vivo in via della Valle, non distante dal centro storico. La mia è una zona da tempo bersagliata da furti o tentativi di furto. Lo scorso 7 agosto, alle 3,55 del mattino, mi sono trovato di fronte al mio letto un ladro e ringrazio Dio del mio coraggio, forse avventato, per aver avuto la forza di farlo allontanare. Dopo 25 minuti una pattuglia dei carabinieri di Rocca di Papa, in turno notturno, ha raggiunto la mia abitazione.
Purtroppo il mio non è come dicevo il primo caso: il 20 luglio scorso, sempre a via della Valle, un furto notturno, riuscito. Il 25 luglio altro colpo nel giardino del mio vicino e potrei continuare.

bcc mutuoSinceramente non noto sufficiente diffusione mediatica. Aiutateci.

Grottaferrata ha dei problemi: quello che dico non c'entra nulla con strumentalizzazioni razziste, lungi da me. Il fatto è un altro: zone come la mia a 5 minuti dal centro, ma con problematiche urbanistiche irrisolte (parliamo quando volete del Parco Scala), terreni comunali da concessioni da anni incolti e diventati "base" per gli appostamenti.
Illuminazione e controllo territorio? Progetto di "vita civica", oltre alle solite case e villette dormitori, ciascuno per sé senza rete di relazioni? E quante denunce... Però non cambia niente. Di come vanno le indagini non si sa niente e hai paura per le donne anziane e giovani che hai in casa.
Essere "violentati" da un furto nella propria casa, trovarti di fronte ad un malvivente, dopo l'adrenalina dei primi momenti, nei giorni successivi fa stare strano. Addirittura per un gattino sparito.
È una grande violenza, di balordi pericolosi. E noi cittadini che sappiamo del come, chi, perché? Quale il rapporto con le istituzioni?
Intanto il parcheggio della lottizzazione ospita la macchina del palo che sgomma, fuggendo. La metà rimasta verde del Parco comunale è chiusa. Bene, così è pulita. Male, perché è roba di tutti.

doffizi

È evidente che una zona stupenda (anche se non come prima), vicina al centro, è il tipico dormitorio fai da te. E pensare che anni fa un Prusst cavallo di Troia doveva riqualificare la zona depressa. Cosa è un "comune", una comunità (oltre le tasse, le campagne, gli incontri istituzionali vari in occasione di qualche manifestazione culturale)?
Purtroppo, a questo punto, non ci resta che attendere il prossimo colpo".

Commenti   

0 #12 Angelo Nero 2018-08-15 08:02
Ringrazio l’ex sindaco di aver risposto e aver fatto ben capire, nonostante le SUE imprecisioni, come andarono le cose.
Il progetto Scano era una schifezza, almeno ne ha assunto la responsabilità. Meno quella del modo e metodo per aver scelto il progettista, pagato non si sa con quali soldi, forse pubblici.

Comunque è questa la politica di Grottaferrata. Ad ognuno il proprio giudizio.
Il mio è che ringrazio Dio per la caduta politica di Vitticchié. Anche se poi arrivarono Bosso e Ghelfi e il disastro ex Traiano..

Il mio nome non c’è perché in situazioni simili ho ricevuto minacce di morte. Vorrei evitarle.
Citazione
0 #11 angelo viticchie 2018-08-14 13:38
L’assenza di quel consigliere aveva una sola motivazione : nel consiglio comunale successivo sarebbe stata approvata la Variante di Piano regolatore e non perché ci fosse qualcuno contrario al Piano Scano. GraZie buona politica. I suoi ricordi sono molto confusi. Un’altra precisazione su questo piano : non c’erano metri cubi su via Cicerone ma 6000 mc su via Roma con tanti vantaggi per la scuola e la città con parcheggio e palestra seminterrato. In questo percorso lo studio incaricato non è stato all’altezza del lavoro richiesto facendo molti ritardi e confusione in particolare su mc sull’aeea di Viale S. Nilo che fece di fatto naufragare il tutto con mia delusione è responsabilità. Come vi dicevo concludo qui. Ora potete continuare a scrivere quello che volete, non leggerò le vostre risposte per un solo motivo, io c’hi messo la faccia come sempre e ho il coraggio di guardarci negli occhi. Voi no. Un caro saluto Angelo Viticchie’
Citazione
0 #10 angelo viticchie 2018-08-14 13:27
Carissimi penso di concludere qui questo inutile ed effimero scambio di opinioni che scivola anche su ironia quasi offensiva e non raccolgo se non si sa esprimere nulla di più. Sintetizzo qualche riflessione. L’angelo nero aveva scritto una bella frase positiva condivisa e dalla quale avevo tratto lo spunto per qualche considerazione altrettanto positiva. La risposta mi è dispiaciuta molto per gli ulteriori pallettoni sparati a ramazzo fino alla luna. È in questo modo che non si costruisce nulla e si semina solo scontro e rancore reciproco. Di questo rancore vive e si nutre la buona politica che desidero ringraziare per l’opportunita Che mi dà con il suo ricordo sul consiglio comunale di approvazione del bilancio nel quale un solo consigliere di maggioranza, titolare di un affermato è noto studio urbanistico ha fatto mancare il numero legale. In quella sede ho scelto io e non altri di non approvare il bilancio è porre fine all’ amministrazione.....segue
Citazione
0 #9 angelo viticchie 2018-08-13 18:46
Caro Angelo Nero
Dal suo commento capisco la sua storia e la sua collocazione anche nel passato. Può anche non presentarsi. La mia giunta ha finito i suoi giorni su un’idea di Grottaferrata Che prevedeva la riduzione del 25% di cubatura del nuovo piano regolatore . Forse lei non ricorda che tutti i professionisti di Grotta hanno costituito, caso unico nella storia di Grotta, un’associazioe per contrastare il nostro piano non il piano Scano. L’associazio è scomparsa dopo la mia conclusione sindacale. Il piano Scano era un grande piano e sono pronto a spiegarle anche questo. Sempre buon ferragosto
Citazione
0 #8 labuonapolitica 2018-08-13 17:44
Angelo Nero di giullari della politica Grottaferrata è piena, personaggi che fanno le campagne elettorali con promesse che già sanno impraticabili, perchè i loro legami con la bassa politica regionale e nazionale, li porta a guardare il loro orticello per posizioni future, GLI INTERESSI DEI CITTADINI VANNO BENE SE NON INTRALCIANO I LORO.E non fanno differenza i sindaci dal 2000 ad oggi.
Giusto ricordare il Piano Scanu la lottizzazione in Via Cicerone e inserirei anche la cooperativa 44, sulla quale per l'assenza di due consiglieri di maggioranza (leggi girasole), è mancato il numero legale per l'approvazione del bilancio in C.C.
Citazione
0 #7 Angelo Nero 2018-08-13 10:35
All’ex Sindaco di Grottaferrata chiedo di spiegare ai cittadini quello che sarebbe stato uno scempio voluto fortemente dalla sua amministrazione e sventato solo perché ci fu una forte presa di posizione di alcuni professionisti: il progetto Scano.

Se fosse andato come volevo Vitticchié, oggi ci sarebbero palazzine lungo Via Cicerone e in altri punti del centro.

Attenzione, Andreotti, sta per fare cose simili, ma siamo ancora in tempo per fermarlo!

Visto che Vitticchié ha voglia di parlare, perché non iniziare parlando proprio dello scempio che lui non è riuscito a fare perché, grazie a Dio, è proprio caduto politicamente sul progetto
Scano?

Buon ferragosto.
Citazione
0 #6 angelo viticchié 2018-08-12 16:21
e scegliere insieme le priorità, trasporto pubblico, sicurezza, aiuto alle famiglie e giovani in difficoltà e tante altre cose.
Penso che contribuire a costruire un tessuto sociale sano, positivo ed entusiasta per la sua appartenenza a questo paese e a tutta la comunità tuscolana ( insieme agli altri comuni si potrebbero fare insieme molte cose buone che da soli non potremmo fare : turismo, fiera cultura...) possa essere la cosa migliore che insieme si possa pensare. Se la direzione vorrà, al ritorno dell vacanze, posso dare ai grottaferratesi tutte le informazioni necessarie su molte situazioni vissute dalla mia amministrazione cominciando magari dal Parco Scala. Grazie per l'attenzione e la pazienza che avete avuto nel leggere questi commenti. Un caro augurio di buon ferragosto e a presto
Angelo Viticchié
Citazione
0 #5 angelo viticchié 2018-08-12 15:58
segue...Ci faccia caso, oggi la comunità di Grottaferrata vive una situazione di anestesia totale : il sindaco e la giunta chiusi nell'edificio comunale con una infinità di problemi da risolvere , i partiti sono assenti, le liste civiche finita la parte elettorale scompaiano. Dov'è il riscontro di ciò che accade? Io, per esempio, sentirei la necessità di condividere con il sindaco e la giunta i problemi che ci sono, non sento la necessità di metterlo in difficoltà per farlo cadere come si usa spesso a Grottaferrata dal giorno dopo le elezioni, sento la necessità di partecipare per rendere il nostro paese migliore. Di cuore mi aspetterei che il sindaco e la giunta chiamassero i cittadini ad un incontro pubblico per informarli dei problemi che ci sono e chiederei aiuto e consiglio per fare un bel piano regolatore, la cui mancanza sta all'origine di molti tentativi urbanistici sui generis, per decidere insieme ai cittadini e ai loro comitati di quartiere (chiediamoli conforza) ....segue
Citazione
0 #4 angelo viticchié 2018-08-12 15:47
\Per iniziare grazie alla direzione per la pubblicazione del commento. Desidero condividere il commento del sig. Angelo Nero magari conoscendolo con il suo vero nome, non vorrei sbagliare. Mi riferisco all'ultima frase che condivido pienamente. Il problema è proprio questo. L'impegno e l'interesse di ciascuno di noi non può limitarsi al periodo elettorale, alla formazione delle liste, alle inutili promesse, al voto e poi basta. Lo statuto comunale prevede la costituzione dei comitati di quartiere ed una precedente delibera del mio mandato ne stabilisce i confini. I comitati di quartiere non debbono nascere perchè si sta facendo questa o quella lottizzazione, come è stato per il parco Scala, come è per Cartabrutta ecc I comitati non debbono nascere contro qualcosa ma per programmare lo sviluppo e il benessere sociale del quartiere e contribuire alla realizzazione delle opere pubbliche necessarie al quartiere stesso: verde pubblico,, viabilità sicura, parchi per bambini, parcheggi ecc.
Citazione
+1 #3 angelo viticchié 2018-08-10 22:01
Caro direttore continuo a ripetere inutilmente di pubblicare commenti con nome e cognome riconoscibili e chiari. Questo però non avviene mai. Penso invece che possa essere una buona regola che favorirebbe un dialogo costruttivo e, in questo caso, per il signore della buona politica, anche esplicativo. Penso sia più educato parlarsi riconoscendosi l'un l'altro senza la necessità di sparare a pallettoni alla cieca portandosi dietro ancora ingiustificato rancore ed odio dal passato. Se vuole, a questo signore, se ha il coraggio di presentarsi, posso rinfrescare la memoria e spiegare ogni cosa. Un cordiale saluto
Angelo Viticchié
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna