I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Formalba, dieci mensilità arretrate per i lavoratori: SGB chiede nuovo incontro con istituzioni

ALBANO LAZIALE (attualità) - Il sindacato si mobilita ancora

ilmamilio.it 

Il Sindacato Generale di Base ha chiesto a Regione Lazio e Città Metropolitana un nuovo incontro per risolvere la vicenda dei lavoratori Formalba, giunti al decimo mese di stipendi arretrati.

Nella lettera inviata alle istituzioni si legge: "La scrivente OS Sindacato Generale di Base ha ricevuto numerose segnalazione provenienti dai lavoratori di Formalba in merito alla seconda mensilità non ricevuta per i mesi di giugno e luglio u.s., mensilità che si accumulano alle altre 8 arretrate della passata gestione Questi ritardi creano ulteriori difficoltà economiche già pesantemente provate dalla mancata riscossione degli arretrati e della quota di salario ridotta dopo l’accordo sul FIS (accordo firmato anche da SGB, con una supervisione della Regione e per il quale si attende un incontro di verifica prima del suo scadere); inoltre, questa situazione, mette apprensione anche rispetto il futuro dell’Ente.

La vicenda di Formalba, privatizzata sotto l’egida della Regione Lazio che ha liberato, di fatto, dalle proprie responsabilità le amministrazioni locali e gli ex dirigenti, non può essere lasciata solo sulle spalle della pazienza e della buona volontà dei lavoratori. Come avevamo previsto, gli ultimi accordi successivi a quello del FIS, firmati solo da una parte sindacale sulla gestione di questa delicatissima fase, si stanno rivelando deleteri per i lavoratori e, oggi, siamo molto preoccupati che questo sia il sintomo della possibile instabilità dell’azienda. In sostanza, siamo preoccupati, del fatto che i sacrifici a cui sono chiamati ancora i lavoratori, non abbiano nessuna garanzia di essere utili per una ripresa stabile della azienda. Riteniamo sia urgente che da parte delle istituzioni venga una rapida comunicazione sullo stato dei pagamenti per le attività svolte dall'Ente. Qualsiasi ritardo, anche semplicemente burocratico, va ad incidere in una situazione precaria con conseguenze gravi sullo stato dei lavoratori, il suo perdurare ne squalifica la professionalità e di conseguenza l’intervento pubblico nella formazione. Sicuri del vostro interesse e in attesa di un vostro positivo riscontro, siamo disponibili ad un incontro".

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

 

 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna