I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Per info e segnalazioni contattaci via mail a redazione@ilmamilio.it oppure su whatsapp al 3319188520

---

Ciampino: Bilancio di previsione 2018-2020 tra lo strano trionfalismo degli ex amministratori ed un iter ancora in corso

CIAMPINO (politica) - Dopo il parere dei revisori la commissaria ha approvato una nuova delibera di Giunta per spalmare sul disavanzo di 11 milioni il credito di dubbia esigibilità di oltre mezzo milione con Condotte

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Nonostante gli inspiegabili toni trionfalistici di alcuni ex amministratori comunali, davvero incomprensibili considerata la devastante fine della consiliatura dell'ex sindaco Giovanni Terzulli e la pesante eredità lasciata sulle spalle di quest'ultimo dalle precedenti Amministrazioni, il sofferto iter approvativo del Bilancio di previsione 2018-2020 non è ancora concluso.

Dopo aver approvato, con delibera di Giunta numero 4 del 7 agosto 2018 (LEGGI) il DUP e la relativa delibera con lo schema di Bilancio, ieri la commissaria straordinaria ha approvato una ulteriore delibera di Giunta, la numero 5, nella quale recependo le indicazioni dei revisori, ha proceduto ad una modifica del Documento unico di programmazione (DUP).

doffizi

Nello specifico, i revisori - tra le altre, come scrive la stessa Moscarella nella delibera 5 - hanno rilevato criticità "in merito all'accantonamento di 570.644,51 euro nel fondo crediti di dubbia esigibilità, relativo alla partita creditoria con Condotte d'Acqua spa".

La misura adottata dalla commissaria, dunque prevede "l'alimentazione del fondo crediti di dubbia esigibilità della somma di 570.644,51 euro. Pertanto - prosegue il testo della delibera - l'importo rimodulato del disavanzo di amministrazione pari a 11.100.723,63 euro viene così interamente ripianato sul Bilancio di Previsione 2018-2020 in quote non costanti: anno 2018 € 2.254.594,93; anno 2019 € 2.654.594,92 e anno 2020 € 2.425.239,43".

Da valutare, nel dettaglio della documentazione allegata alla delibera 5 (VAI all'albo pretorio del Comune di Ciampino) le modalità individuate dalla commissaria per rientrare del disavanzo di oltre 11 milioni di euro che vanta il Comune.

Una volta incassato il pur non vincolante parere dei revisori, auspicabilmente positivo, la commissaria Moscarella con ulteriore delibera ma stavolta con poteri di Consiglio comunale dovrà definitivamente approvare il Bilancio di previsione. L'iter a quel punto sarà completato.

Commenti   

0 #1 Alfredo 2018-08-09 16:58
Chi è che ha scritto questo articolo? Sembra "leggermente" di parte...firmarlo come "redazione politica" vista la parzialità non mi sembra corretto. Ovviamente padroni di firmare gli articoli come volete...
Citazione

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna